ministero-tesoroNel mese di luglio 2014 si è realizzato un fabbisogno del settore statale pari, in via provvisoria, a circa 1.600 milioni, che si confronta con il fabbisogno di 8.686 milioni del mese di luglio 2013. Nei primi sette mesi dell’anno il fabbisogno si è attestato a circa 42.933 milioni, con un miglioramento di circa 8.700 milioni rispetto allo stesso periodo del 2013.

Commento

Il miglioramento registrato nel fabbisogno di luglio rispetto allo stesso mese dell’anno precedente è ascrivibile a diversi fattori, fra i quali si segnalano:

  • minori prelevamenti dai conti di tesoreria unica rispetto al luglio 2013 quando, per motivi di calendario, la spesa per il rimborso di mutui degli enti locali era slittata dal mese di giugno. Nel luglio 2013, a seguito delle erogazioni delle anticipazioni di liquidità a regioni ed enti locali ai sensi della normativa sul pagamento dei debiti pregressi della pubblica amministrazione, si erano peraltro evidenziati significativi effetti sui conti di tesoreria, che si sono normalizzati nel corso dei mesi successivi;
  • minori pagamenti per mandati ministeriali, che lo scorso anno erano slittati al mese di luglio per motivi di calendario.

Gli incassi fiscali sono sostanzialmente in linea con quelli registrati nell’anno precedente.

Si evidenzia, infine, il rimborso della prima rata dei cosiddetti “Monti bonds” da parte di MPS che ha migliorato il fabbisogno del mese per la sola quota interessi.