Risultati del gemellaggio fra la Provincia Autonoma di Trento e la Regione Puglia nel settore dei servizi destinati alle famiglie: pubblicata la Delibera della Giunta Regionale della Regione Puglia relativa all’avvio della sperimentazione dei “Distretti famiglie”.

Lo scorso 30 gennaio è stato pubblicata, sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, la Delibera della Giunta Regionale n. 2885 relativa all’avvio della sperimentazione dei “Distretti famiglie” in Puglia e all’attribuzione del marchio “Family in Puglia”.

La sperimentazione dei “Distretti famiglie” e il marchio “Family in Puglia” costituiscono i principali risultati del progetto di gemellaggio realizzato, con il coordinamento del Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, tra la Provincia Autonoma di Trento (offerente) e la Regione Puglia (destinataria) e finalizzato al trasferimento di buone pratiche per il rafforzamento del sistema dei servizi e delle iniziative destinate alle famiglie, in vista del potenziamento degli strumenti a tutela delle famiglie e delle pari opportunità.

Il progetto AGIRE POR 2007-2013, finanziato a valere sull’obiettivo operativo II. 3 del PON Governance e AT 2007-2013, coordinato dalla Direzione generale per la politica regionale unitaria comunitaria del DPS e cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale dell’Unione europea, persegue, attraverso la realizzazione dei gemellaggi, l’obiettivo di trasferire alle amministrazioni operanti nelle regioni dell’obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) conoscenze, metodologie, sistemi innovativi e, più in generale, buone pratiche sperimentate con successo da amministrazioni operanti nell’intero territorio nazionale.

Fonte: Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione economica – Sistema Puglia, Area Politiche per lo Sviluppo, Lavoro e Formazione, Pubblica Amministrazione – Redazione Sistema Puglia