ph. Annarita Mastroserio

il Milan Club “Paolo Maldini” (ph. Annarita Mastroserio)

di Vito Surico

È il neonato Milan Club “Paolo Maldini” il vincitore del primo trofeo dedicato al grande tifoso milanista cassanese Luca Lacasella.

La manifestazione organizzata proprio dalla compagine rossonera, presentata alla cittadinanza lo scorso 1° luglio, ha visto la partecipazione degli altri club sportivi cassanesi: l’Inter Club “Giacinto Facchetti” e lo Juventus Club “Alessandro Del Piero”.

Una serata di festa, quella di ieri, venerdì 19 luglio, all’insegna dello sport (ha partecipato all’evento anche il Vespa Club di Cassano delle Murge) e del ricordo ma anche del sano divertimento: presenti i gonfiabili per i più piccoli e l’animazione curata dai dj Frenkie One e Antonio Mallardi di Radio Futura New Generation.

Dopo i saluti di rito dei rappresentanti dei diversi club introdotti dal direttore sportivo del Milan Club, Giacomo Zeverino, e del vicesindaco Michele Ruggiero (che è anche presidente dell’Atletico Cassano, squadra di calcio a 5 protagonista di uno straordinario campionato che è valso la promozione in serie C1 e che ha ‘prestato’ alcuni dei suoi calcettisti-tifosi alla manifestazione) l’evento è entrato nel vivo con il derby tra il Milan Club “Paolo Maldini” e l’Inter Club “Giacinto Facchetti”.

A spuntarla sono stati i neroazzurri, ma solo dopo i calci di rigore: i 30 minuti regolamentari, infatti, si sono chiusi sullo 0 a 0, con i milanisti che si sono fatti vedere più spesso dalle parti del portiere interista senza però trovare lo specchio della porta e lasciando all’Inter Club ampi spazi per il contropiede. Nulla di fatto: la partita, diretta come le altre del torneo dall’arbitro federale Giacomo Violante di Sannicandro, è terminata a reti inviolate. Alla lotteria dei rigori sono stati decisivi l’errore del milanista Mino Manicone e la rete finale dell’interista Michele Cianciola. Gli altri rigori sono stati tirati da Rocco Lofrese e Paride Casalino per il Milan Club e da Vincenzo Casamassima e Sabino Valentino per l’Inter Club che ha, quindi, vinto per 3 a 2.

I rossoneri si sono subito rifatti nel match contro lo Juventus Club “Alessandro Del Piero”: partita più combattuta e divertente della precedente che ha visto il Milan Club imporsi sugli avversari con un sonoro 5 a 2. Marco Tassielli ha sbloccato i risultato per i rossoneri, che sono stati subito raggiunti da Pasquale Stragapede. Poi il Milan Club “Paolo Maldini” ha dilagato con Nicola Lopane e Paolo Manicone. Tommaso Maiullaro ha accorciato le distanze, ma Marco Dimartino e ancora Marco Tassielli, proprio allo scadere, hanno sigillato la vittoria.

Nell’ultimo match, invece, ha vinto lo Juventus Club grazie ad una rete in apertura di Tommaso Maiullaro. A nulla è valso il forcing interista che, nel finale, ha anche avuto l’opportunità di pareggiare su calcio di rigore: il portiere bianconero Raffaele Masiello ha parato il tiro dal dischetto di Michele Cianciola.

Per la miglior differenza reti, dunque, è stato il Milan Club “Paolo Maldini” a portarsi a casa il trofeo e a giocare (e vincere per 2 a 1) la partita ‘a sorpresa’ contro la squadra del Vespa Club.

Al momento delle premiazioni, il Club rossonero ha omaggiato i familiari di Luca Lacasella con una targa-ricordo.

 

Tags: , , ,