il sindaco Vito Lionetti e il vicesindaco Davide Del Re riverniciano i muri di piazza Adua (foto "Rinascita")

il sindaco Vito Lionetti e il vicesindaco Davide Del Re riverniciano i muri di piazza Adua (foto “Rinascita”)

Scope, secchi, vernici e… tanta buona volontà.

Così oggi pomeriggio, 30 luglio, l’amministrazione comunale di Cassano delle Murge, capitanata dal sindaco Vito Lionetti affiancato dal vice sindaco Davide Del Re, dagli assessori Marazia, Battista, De Grandi e dai consiglieri Greco e Pallavicino, assieme ai membri dell’associazione “Centro Storico di Cassano delle Murge Onlus” (promotori dell’iniziativa), a singoli cittadini e ad alcuni esponenti del circolo di Legambiente di Cassano delle Murge, hanno ridato una veste nuova, e decisamente più ‘pulita’, a piazza Adua sita nel nostro centro storico.

L’operazione, fortemente voluta dall’associazione, è uno dei tanti progetti che “Centro Storico di Cassano delle Murge Onlus” dal 2012 porta avanti con passione e fiducia. Quello di oggi, infatti, è uno dei primi interventi ‘diretti’ sul territorio che la nuova amministrazione, sotto lo sguardo incuriosito degli abitanti della zona, si è accinta a portare a compimento.

Tra le operazioni di pulizia realizzate c’è stata la potatura degli alberi del giardino (con l’aiuto del personale di un’azienda locale), la pulizia della zona e la verniciatura delle mura circostanti (marchiate da dediche e graffiti) che hanno contribuito nel tempo a fare di piazza Adua una delle zone più degradate del centro storico.

La perplessità che inizialmente ha colpito gli abitanti della zona, ha lasciato poi posto alla voglia di aiutare e così, scope alla mano, tutti hanno fatto il possibile per rendere migliore questo piccolo scorcio di Cassano.

Considerate le testimonianze, tanto accaldate quanto sfiduciate, di coloro che abitano queste zone, non rimane che da chiedersi quanto durerà la pulizia della piazzetta e, soprattutto, quando tale operazione si estenderà in tutto il centro storico.

Una cosa è certa, oggi abbiamo avuto la dimostrazione che con l’esempio di pochi, molti possono ‘mobilitarsi’ per il bene comune.

 

Tags: , ,