(foto d’archivio)

Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia ha approvato lo scorso dicembre, su proposta del Direttore, l’“Avviso pubblico per manifestazione di interesse a presentare proposte per l’organizzazione di attività divulgative, educative, formative, informative, ricreative, di comunicazione culturale e sociale da sviluppare in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Alta Murgia”.

L’Avviso Pubblico rientra nelle attività che puntano a “garantire e promuovere, in forma coordinata, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale del paese” in conformità con il Piano Strategico per l’attuazione dei principi e finalità della Carta Europea per il Turismo Sostenibile (CETS) all’interno del quale sono previsti progetti finalizzati all’organizzazione di iniziative funzionali per lo sviluppo di un modello innovativo di Turismo Sostenibile tra cui il progetto “S.A.C.LAB: Laboratori di Esperienze”, al fine di mettere in valore i beni fruibili nell’area del Parco con capacità di attrattori turistici, per la valorizzazione identitaria degli aspetti storico-culturali e dei beni legati alla tradizione dell’area secondo il concetto di rete, a partire dalla realizzazione di un calendario annuale di eventi e iniziative presenti sul territorio stesso.

L’Ente Parco, dunque, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale e dell’Anno del Cibo italiano, intende avvalersi delle professionalità e competenze presenti sul territorio, promuovendo un percorso di condivisione con gli Enti, le associazioni e gli operatori economici “social innovation” delle imprese culturali creative che, a vario titolo, perseguono le medesime finalità di tutela ambientale, promozione territoriale, recupero delle tradizioni locali e sviluppo sostenibile nell’area del Parco, anche al fine di stimolare e incentivare la crescita di professionalità legate alle risorse territoriali e mettere in rete idee e competenze, realizzando connessioni concrete fra e con gli operatori, favorendo così la crescita del valore territoriale delle comunità locali, promuovendo il patrimonio culturale ed ambientale presente nel territorio del Parco e nei Comuni che ne fanno parte.

Pertanto, il Parco Nazionale dell’Alta Murgia ha emanato l’avviso volto ad acquisire le manifestazioni di interesse inerenti proposte per l’organizzazione di attività, iniziative ed eventi coerenti con le finalità sopra indicate in collaborazione con l’Ente Parco, l’Officina del Piano “Don Francesco Cassol” con sede in Ruvo di Puglia e le altre strutture gestite dall’Ente Parco, oltre che in collaborazione con le istituzioni territoriali.

Valutate le proposte pervenute e concordati i dettagli della collaborazione, si provvederà a stilare un programma di attività e a divulgarlo efficacemente mediante gli organi di stampa, le agenzie e agli operatori turistici. Si provvederà inoltre a comunicare il programma a tutte le strutture ricettive presenti sul territorio, affinché possano integrare la propria offerta, legata con le attività programmate.

Le attività e le iniziative così proposte ritenute ammissibili, saranno inserite nel calendario annuale “E-VENTI del Parco” (plurilingue) dell’Ente Parco a diffusione e visibilità nazionale ed internazionale, nell’ambito le iniziative dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

Le proposte, in attuazione della Carta di Roma sul Capitale Naturale e Culturale che indica ulteriori priorità ed iniziative coerenti, dovranno essere incentrate, in particolare, sulla partecipazione e divulgazione delle tematiche relative alla fruibilità del Parco, mediante:

  1. promozione e realizzazione di passeggiate/itinerari naturalistici e storico culturali;
  2. organizzazione di laboratori e forum per la scoperta del patrimonio naturale e storico culturale materiale ed immateriale;
  3. organizzazione di eventi per la promozione territoriale;
  4. realizzazione di attività artistiche e culturali innovative (rappresentazioni, installazioni creative/artistiche, letture, performance, presso luoghi significativi sotto gli aspetti storico culturali).

A titolo esemplificativo: promuovere conoscenze adattate a livello locale, capacità e attività con ricadute positive sul Capitale Naturale, collegare benefici, beni e servizi derivanti dagli ecosistemi (offerta) con i modelli della cultura, della società e l’economia (domanda); valorizzare l’utilizzo delle piante spontanee ed officinali ai fini salutistici ed enogastronomici e dei percorsi di ospitalità autentica e tradizionale (storytelling); produrre suggestioni letterarie e artistiche legate al mondo della cultura e natura, ecc.

Il programma si realizzerà, in sostanza, attraverso l’organizzazione di eventi, manifestazioni, corsi, esperienze emozionali, passeggiate ideate e realizzate dai proponenti che risponderanno al presente avviso con la collaborazione, partecipazione, affidamenti, supporto tecnico‐scientifico e patrocinio dell’Ente Parco.

Possono presentare proposte tutti i soggetti pubblici o privati, in forma singola e associata, persone fisiche e/o giuridiche, che operano con finalità analoghe a quelle dell’Ente Parco e costituiti con atto pubblico o registrato o in forza di legge (Comuni, istituzioni territoriali, Soprintendenze, Poli museali e rete dei poli, Università, Istituti di ricerca, organismi di innovazione sociale, digitale e della creatività, living labs , gruppi di azione locali ed altri strumenti operativi riconosciuti dalla comunità europea, Fondazioni culturali e bancarie, associazioni, reti di associazioni, comitati, cooperative, anche sociali, imprese sociali, imprese culturali creative, gli operatori aderenti alla CETS e alle iniziative riconosciute e promosse dal Parco, singoli cittadini, animatori e promotori di imprese culturali creative).

Nel caso l’attività proposta necessiti della gestione di risorse economiche e richieste di finanziamenti congiunti, il proponente dovrà essere in grado di assicurare oltre che lo status, il rispetto degli adempimenti fiscali ed assicurativi necessari.

Sul sito istituzionale del Comune di Cassano delle Murge o su quello dell’Ente Parco Nazionale dell’Alta Murgia è possibile visionare integralmente l’Avviso Pubblico.

Le domande devono essere trasmesse a mezzo raccomandata a/r, o a mezzo p.e.c. o consegnate a mano entro 30 gg naturali e consecutivi dalla data di pubblicazione del presente Avviso, ovvero entro le ore 12.00 di lunedì 26 febbraio 2018, utilizzando esclusivamente i modelli allegati (MODELLO A e MODELLO B), al seguente indirizzo:

  • Ente Parco Nazionale dell’Alta Murgia,
    via Firenze 10
    Gravina di Puglia
  • a mezzo p.e.c. all’indirizzo: protocollo@pec.parcoaltamurgia.it, con la dicitura “E-VENTI del Parco – Manifestazione di interesse”.

La richiesta dovrà quindi includere il solo MODELLO A per i dati del proponente, con allegato il Curriculum e/o l’elenco delle esperienze pregresse, e uno o più MODELLI B per le iniziative proposte (uno per ciascuna iniziativa).

Per il recapito a mano presso l’Ufficio del Protocollo, l’Ente Parco osserva il seguente orario di apertura: dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e il martedì anche dalle 15.30 alle 16.30.

Successivamente, alla scadenza del termine di presentazione, saranno organizzati incontri presso l’Officina del Piano “Don Francesco Cassol”, finalizzati a mettere insieme più progetti integrabili.

 

Tags: , , ,