la palestra “Vitarella” del Polisportivo Comunale di via Grumo (foto d’archivio scattata da Annarita Mastroserio)

In data 15 maggio 2018 il dott. Colucci, responsabile del Settore Servizi Culturali e Demografici, con determina n. 82, ha provveduto all’annullamento in autotutela della Determinazione n. 76 del 02/05/2018 con la quale era stata affidata la gestione del Polisportivo comunale alla Volley Cassano per gli anni 2018-2019.

Detto atto è conseguenza diretta della istanza protocollata in data 04/05/2018 (prot.n. 6191) da parte della Società Cooperativa Sociale Sportiva Dilettantistica Murgiana, con la quale la stessa chiedeva l’annullamento della proposta di aggiudicazione all’Associazione Sportiva Dilettantistica Volley Cassano, e dell’intera procedura di gara, in quanto la Stazione Appaltante non ha portato a conoscenza dei concorrenti il giorno, l’ora e il luogo della seduta della Commissione di Gara, in modo da garantire loro l’effettiva possibilità di presenziare all’apertura dei plichi, tenendo conto che tale adempimento risulta necessario ai fini dell’integrazione del principio di pubblicità della seduta.

Un autentico “mea culpa” del dirigente, il quale «riscontrato che per mera dimenticanza dello scrivente, Responsabile del procedimento, in sede di nomina della Commissione giudicatrice, le due parti interessate al procedimento di gara non sono state effettivamente convocate all’apertura delle buste, determinando in tal caso una inadempienza sia nei confronti della Società Cooperativa Murgiana che nei confronti dell’Associazione Volley Cassano non consentendo loro di poter assistere e partecipare direttamente a dette operazioni di gara, determinando per tale motivazione una mancanza di trasparenza e pubblicità dell’azione amministrativa», dopo aver visto e richiamate le Sentenze del Tar Lecce n. 502 del 16.03.2016 e n. 1434 del 4.9.2017 n. 1434, nonché la Sentenza del Consiglio di Stato, Sez. V, n. 3266 del 20 luglio 2016, n. 3266, ha ravvisato la necessità di accogliere l’istanza di riesame pervenuta da parte della Società Cooperativa Sociale Sportiva Dilettantistica Murgiana, annullando, in via di autotutela dell’azione e degli atti della Pubblica Amministrazione, la propria Determinazione n. n. 76 del 2.5.2018 di affidamento della Gestione del Polisportivo comunale (periodo 1 maggio 2018/30 aprile 2019) per la mancata convocazione dei soggetti interessati alla seduta di apertura dei plichi contenenti i documenti di gara, determinando vizi di trasparenza e pubblicità dell’azione amministrativa.

L’annullamento dell’affidamento e, conseguentemente, della stessa gara pone ancora una volta l’accento sulla questione Polisportivo comunale e sulla necessità di trovare soluzioni adeguate sia per il ripristino funzionale dell’impianto che per la sua gestione. Sarà questa la volta buona?

 

Tags: , , ,