Le vicende relative al Consuntivo 2012 approvate nell’ultimo Consiglio comunale meritano precisazioni al fine di evitare confusione e generare particolare disinformazione tra i cittadini.

Quando si fa notare che il revisore dei conti nella sua relazione ha evidenziato criticità, è bene spiegare che si tratta di posizioni contabili e non di valutazioni amministrative, le quali appartengono a chi amministra e dunque insindacabili politicamente. Il revisore non ha detto che sono illegittime! Ha solo evidenziato un particolare punto di vista che appartiene al suo ruolo, quello contabile.

In merito è utile puntualizzare che, quanto ai contratti di lavoro flessibili sottoscritti dall’Amministrazione, questi sono stati utilizzati nei limiti di spesa previsti per il personale per garantire i servizi alla collettività di fronte all’impossibilità di rinforzare la pianta organica comunale. Hanno fortunatamente generato lavoro.

In merito al polisportivo, invece, nessuno può immaginare un settore del genere che produce utili, specie se stiamo nel campo dello sport, dove l’unico obiettivo è garantire alla collettività il servizio. Grazie all’azione della Giunta Di Medio il costo per la gestione dell’impianto negli anni è sceso notevolmente e sono state evitate spese eccessive così come avveniva in passato.

Altro capitolo di spesa è quello del trasporto scolastico. Secondo la relazione del revisore il servizio ha generato costo per circa 208 mila euro, a fronte di proventi pari a 20 mila circa. Precisiamo che volutamente non siamo intervenuti, altrimenti avremmo dovuto chiedere sacrifici alle famiglie attraverso l’aumento delle tariffe del bus scuola. Non era il caso.

E’ bene, infine, ricordare alla cittadinanza che la relazione del revisore contabile del Comune di Cassano, oggetto di interpretazioni affrettate, ha dato parere favorevole. Cito la parte della relazione relativa alla formazione del risultato di gestione: “…l’utilizzo di parte dell’avanzo di amministrazione 2011, limitatamente a 611.043,28 euro, ha consentito un risultato finale positivo della gestione di competenza (218.215,61 euro)…..si giudica positivamente il fatto che il risultato finale della gestione di competenza (218.215,61 euro) sia sostanzialmente quasi uguale alla parte avanzo 2011 utilizzata per finanziare le spese correnti (210.543,28 euro). Ciò significa che la quota parte utile 2011 destinata a coprire il saldo negativo della gestione di competenza (- 392.287,67 euro) è stata totalmente utilizzata per spese in conto capitale (400.500 euro)”.

In sostanza il revisore dei conti dice che abbiamo incassato meno di quanto ci serviva e questo è l’effetto dell’avanzo generato da una gestione oculata. Abbiamo utilizzato l’avanzo dell’anno precedente per non mettere le mani nelle tasche dei cittadini.

Franco Antelmi – Assessore al Bilancio del Comune di Cassano delle Murge

 

Tags: , ,