ph. Annarita Mastroserio

ph. Annarita Mastroserio

di Annarita Mastroserio

L’associazione culturale cassanese “Il Paese delle Bambole rotte” ha fatto ancora una volta ‘centro’ con la mostra fotografica inaugurata ieri, giovedì 18 luglio, presso la sede in piazza Garibaldi.

La mostra, che ha raccolto artisti provenienti da tutto il mondo, è stata curata da due giovani artisti presenti all’inaugurazione, Joe Pansa e Domenica Nasa, e rimarrà aperta sino al 31 luglio.

La sede dell’associazione cassanese, già avezza alla fotografia, ha raccolto una selezione di artisti che hanno già esposto in una “mostra internazionale d’arte contemporanea” presso la Galleria Spazio Giovani, nel centro storico di Bari alcuni giorni fa.

Fotografie e dipinti, che hanno ritratto i soggetti più vari, dal classico volto al paesaggio, passando per la fotocomposizione mirata a stupire l’osservatore. Una mostra che è riuscita ad aprire un altro spiraglio tramite il quale osservare la nostra quotidianità in equilibrio fra guerre e momenti di ‘sospesa e statica’ perfezione.

Nel corso della serata un gruppo di tre musicisti (Niki Calefati, Micky Amodio e Gianfranco Susca) ha improvvisato alcuni brani suscitando l’interesse e la partecipazione anche di chi, come sempre più raramente accade, incuriosito dal brusio della gente e dalle note di chitarre e sax, ha deciso di avvicinarsi e magari ‘scoprire qualcosa su di sé’ guardando delle opere.

Gli artisti: Martina Rötlingova (Slovacchia), Evan Piccirillo (Italia) Lech Kolasiński (Polonia), Angela Loiodice (Italia), Niki Calefati (Italia), Zala Boži (Slovenia), Nico Zeroisnan (Irlanda), Roy Del Vecchio (Olanda), Erika Kapin (NY U.S.A.), Domingo Bombini (Italia), Joe Pansa (Italia), Elìf Tatù (Turchia), Davide Leopizzi (Italia), Domenica Nasa (Italia), Bruno Micolano (Italia), María del Rosario Montero Prieto (Cile), Vincenzo Maraglino (Italia), Adriana Kikuchi (Giappone), Sabino Rutigliano (Italia) e Perness Norbert (Ungheria).

 

Tags: , , ,