Ironia e tecnologia per tracciare il futuro del vending e denunciare il vandalismo (in tutti i sensi) nel mondo del Vending.

Una delle più dinamiche imprese pugliesi di vending è la cassanese DiA, realtà che ormai ha dimensione interregionale.

Per la sua presenza all’expo di settore presso la Fiera di Bari, oggi venerdì 14 e domani, sabato 15 giugno 2013 DiA ha scelto una formula assolutamente inedita (basata su un’originale idea del grafico cassanese Paolo Racano): la GALLERIA DIA, una mostra di “sculture” ispirate a capisaldi dell’arte figurativa contemporanea (Fontana, Christo, Burri), in realtà distributori brutalmente vandalizzati che hanno assunto un singolare sembiante “creativo”.

La mostra, supportata da adeguati commenti critico-estetici, trova il suo equilibrio tra ironia e denuncia di un fenomeno speso sottovalutato ed è affiancata da un’esposizione di tecnologie recentissime tra cui SPEAK, il sistema informatico attraverso cui l’utente può richiedere alla macchina informazioni sui prodotti in essa contenuti oppure comunicare suggerimenti e giudizi, il tutto servendosi di un comunissimo smartphone.

Completa la proposta DiA anche il nuovo sito internet, inaugurato proprio in occasione della tappa barese organizzata dalla fiera nazionale del vending, a sottolineare la crescita di una azienda locale che “tira” nonostante la crisi distinguendosi per i confortanti ritorni sul territorio.

Ufficio Stampa DiA

 

Tags: , , ,