di Vito Surico

Si riparte dal 3-2 dell’andata: l’Atletico Cassano è chiamato a rimontare il Manfredonia C5 per agguantare la finale dei play off e continuare a sognare la Serie A2.

Un obiettivo decisamente alla portata degli uomini di Ezio Pellecchia e Gabriele Vitulli che domani, sabato 28 aprile, alle ore 16:00, spinti dal pubblico del PalAngelillo, dovranno ripartire da quanto di buono fatto sabato scorso in terra sipontina. Ma questa volta servirà più cinismo e concretezza sotto porta: «abbiamo giocato una buona partita – conferma Caio Jr Pagnussat, propiziatore del momentaneo vantaggio biancoceleste al PalaScalaria e protagonista di un ottimo avvio di gara – ma siamo stati sfortunati nel finale con il pallone che ha impattato contro il nostro ultimo uomo prima di finire in rete. Comunque, sapevamo e sappiamo che questa partita non sarebbe finita sabato, abbiamo ancora 40 minuti da giocare e daremo tutto per vincere la partita di ritorno e conquistare la finale che è l’obiettivo della società e il nostro. Faremo di tutto, veramente di tutto, per passare il turno».

Di fronte ci sarà una squadra che parte con un gol di vantaggio e che potrà gestirlo, ma Caio non si pone limiti: «sarà una gara più combattuta e competitiva rispetto a sabato scorso. Per noi è più di una finale. È una partita che vale tutta una stagione. Dobbiamo dare più del 100%. Mi aspetto una grande partita da parte di tutti noi, perché siamo giocatori, e prima ancora uomini, forti. Sarà più di una guerra».

Caio, tra i protagonisti della partita d’andata (foto di Alessandro Caiati)

Il segreto, per Caio è l’approccio: «dobbiamo iniziare bene, con l’atteggiamento giusto. Dobbiamo stare tranquilli perché ci sono 40 minuti per fare risultato: non dobbiamo pensare subito a dilagare. Un passo alla volta, dobbiamo fare l’1-0 poi, con calma, testa e tranquillità dobbiamo portare a casa risultato e qualificazione».

A Cassano da gennaio, Caio è andato a segno 4 volte nella regular season (un’altra rete l’ha siglata in Coppa della Divisione) rendendosi protagonista di prestazioni di sostanza quando chiamato in causa. «Sono contento di questi quattro mesi con l’Atletico Cassano. È vero che non abbiamo raggiunto le Final Eight di Coppa Italia e il finale di campionato non è stato proprio quello che ci aspettavamo, ma sto bene e sono contento di quello che ho fatto finora. Ho dimostrato sul campo il mio valore e i frutti del mio lavoro». Ma ora c’è un altro importantissimo ostacolo da superare: «sono in forma per giocare questa semifinale e spero di raggiungere l’ultimo obiettivo della società per chiudere la stagione nel modo migliore».

La partita tra Atletico Cassano e Manfredonia C5 sarà diretta dai signori Gaetano Fabio Grande di Rossano (1° arbitro), Luca Serfilippi di Pesaro (2° arbitro) e Raffaele Ziri di Barletta (cronometrista).

Per i biancocelesti, infine, arrivano anche degli “in bocca al lupo” speciali tramite il profilo Instagram atleticocassano_meme gestito dai tifosi biancocelesti che prendono bonariamente in giro i propri beniamini.

Dall’influencer e dj Ludovica Pagani, volto noto tra i più giovani, ad Alessandro Micai, portiere dell’F.C. Bari 1908 fino a Thomas Strakosha, estremo difensore della S.S. Lazio, tutti a fare il tifo per l’Atletico Cassano.

Per coloro che non potessero recarsi al PalAngelillo, la diretta Facebook della partita verrà trasmessa, a partire dalle 15:50, sulla pagina dell’Atletico Cassano.

 

Tags: , , ,