di Vito Surico

l’esultanza dell’Atletico Cassano dopo la rete del definitivo 5-3 realizzata da Thomas Egea (foto di Alessandro Caiati)

Determinazione. Era questa la parola d’ordine con la quale l’Atletico Cassano doveva affrontare il CLN CUS Molise in uno scontro al vertice che, alla vigilia, prometteva un alto tasso di emozioni.

E così è stato: la partita disputata al PalaUniMol di Campobasso per l’8ª giornata del campionato di Serie B non ha disatteso le aspettative e si è rivelata una gara ricca di tensione e in bilico quasi fino alla fine. Due squadre che si sono affrontate a viso aperto, regalando agli spettatori un grandioso spettacolo di futsal. Ma alla fine, ad avere la meglio sono stati i biancocelesti che hanno messo in campo grinta, cuore e determinazione per tornare a casa con il bottino pieno. Subito in vantaggio, gli uomini di Guarino sono stati raggiunti a fine primo tempo e superati a inizio ripresa. La reazione immediata dei pellicani ha consentito ai cassanesi di non disunirsi e di portare a casa i tre punti.

LA PARTITA

Guarino deve rinunciare ad Alemão Glaeser, fermo per una microfrattura ad una costola rimediata nella partita contro il Sagittario Pratola. Vanno in campo Dibenedetto, Rodrigues Miani, Manzalli, Garofalo e Rotondo.

La partita si rivela subito ricca di emozioni: è dell’Atletico Cassano la prima azione con Manzalli che pesca Garofalo in diagonale, ma il numero 8 è chiuso in angolo. Sugli sviluppi D’Alauro blocca il tiro di Manzalli e lancia il velocissimo Joao Alonso in banda: Dibenedetto c’è e neutralizza tutto.

Al 2’ Rodrigues Miani si costruisce il gol dell’1-0: il brasiliano recupera palla a centrocampo, scambia con Manzalli che gliela restituisce e il numero 2 fa partire un bolide a incrociare dalla destra che s’insacca nell’angolino alto.

Pronta la reazione dei padroni di casa con Barichello che supera in velocità Garofalo in banda e calcia alto. Dall’altra parte D’Alauro blocca un tiro di Rodrigues Miani e lancia Nardolillo che serve Joao Alonso, ma il suo tiro è alto. Poco dopo Dibenedetto chiude lo specchio a Bidinotti e allo stesso Joao Alonso nella stessa azione.

L’Atletico Cassano non sta a guardare: Garrote ci prova su calcio di punizione, D’Alauro para. Manzalli mette un ottimo pallone dalla destra sul secondo palo per lo spagnolo che ci arriva con un attimo di ritardo e non riesce ad indirizzare in rete. Ancora uno scambio Manzalli – Rodrigues Miani con quest’ultimo che non inquadra lo specchio della porta.

Al quarto d’ora arriva il pareggio dei padroni di casa con Bidinotti che insacca sul secondo palo un assist di Barichello dalla sinistra. Qualche secondo dopo è proprio Barichello a colpire la parte alta della traversa a Dibenedetto battuto. L’Atletico Cassano è un po’ in palla e Bidinotti ci prova ancora chiamando nuovamente in causa il portiere biancoceleste.

Il finale è tutto per i pellicani con un ottimo recupero di Rotondo a centrocampo che serve Rodrigues Miani sul palo: il brasiliano strozza il tiro che va fuori.

Ritmi altissimi anche in avvio di ripresa: subito Garrote in verticale per Rotondo in area ma il capitano biancoceleste non controlla. Melfi, dalla sinistra, mette alla prova i riflessi di Dibenedetto che poi si distende e manda in angolo un tiro velenoso di Nardolillo.

D’Alauro non è da meno, dall’altra parte, e devia in corner un tiro di Garrote dalla distanza.

l’esultanza di Antonio Garrote dopo il gol dell’immediato 2-2 (foto di Alessandro Caiati)

Al 4’ l’Atletico Cassano si ritrova in svantaggio: gol fotocopia del pareggio con Joao Alonso che, dopo aver vinto un contrasto in velocità con Egea sulla sinistra, la mette sul secondo palo. Melfi è lì e non sbaglia. Passano appena quindici secondi e ci pensa Garrote: bomba dalla tre quarti su appoggio di Garofalo e palla che termina alle spalle di D’Alauro.

Al 7’ i pellicani si riportano in vantaggio con l’ennesima prodezza di Manzalli che, sugli sviluppi di un corner, dalla sinistra scaglia il suo mancino con un diagonale a giro che va ad insaccarsi dove D’Alauro non può prenderla.

Felipe Manzalli, con un indiavolato sinistro, porta l’Atletico Cassano in vantaggio per 3-2 (foto di Alessandro Caiati)

Barichello prova a scuotere i suoi ma si schianta contro il muro Dibenedetto. Garofalo è una freccia e con le sue incursioni mette paura alla difesa molisana. Rotondo ci prova due volte, senza fortuna.

Nella giornata dei bei gol, al 15’, tocca a Melfi scagliare il pallone sotto la traversa e riportare i suoi in partita.

Ma l’Atletico Cassano vuole la vittoria: al 16’ un altro gran tiro di Garrote (decimo gol per lui in campionato) riporta in vantaggio i biancocelesti.

Sanginario si gioca, allora, la carta del portiere di movimento con Cioccia che entra al posto di D’Alauro. La mossa, però, premia l’Atletico Cassano che prima colpisce un incredibile palo a porta vuota con Garrote e poi chiude definitivamente il match con la rete di Egea a un minuto dal termine.

Terza vittoria di fila per l’Atletico Cassano che ora si porta al secondo posto in campionato, ancora a quattro lunghezze dalla Tombesi C5, ma con la consapevolezza che i mezzi per tentare l’assalto agli abruzzesi ci sono tutti.

Intanto, però, testa al Pescara C5: una vetrina di tutto rispetto per i biancocelesti di mister Guarino che, martedì alle 20 al PalAngelillo, affronteranno i vicecampioni d’Italia nel primo turno della Coppa della Divisione.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI

Murilo Rodrigues Miani (foto di Alessandro Caiati)

Ha portato in vantaggio l’Atletico Cassano, si è infortunato a fine primo tempo ma ha stretto i denti e ha provato a dare il proprio contributo anche per alcuni minuti nella ripresa. Murilo Rodrigues Miani si è dimostrato un guerriero: «sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, soprattutto perché giocavamo fuori casa – afferma il numero 2 dell’Atletico Cassano – ma ci siamo allenati tutta la settimana per arrivare concentrati a questa partita. Siamo stati bravi a pareggiare subito dopo il gol del 2-1. Questo è stato il punto cruciale per noi».

Con la sua marcatura contro il CLN CUS Molise, Rodrigues Miani sale a quota tre, ma non si accontenta: «posso dare ancora di più. Ma al di là dei gol è la squadra che viene prima di tutto: piano piano stiamo diventando una squadra compatta. Partita dopo partita stiamo migliorando».

E ora non c’è più da sbagliare: «ogni partita è importante per noi – conclude Murilo – dobbiamo pensare partita dopo partita senza guardare alla classifica. Ora pensiamo a martedì, poi a sabato. Non so se sarò in campo, ma è una gara che tutti vogliamo giocare. Aspettiamo tutti i tifosi. Noi dobbiamo giocare con tranquillità e vedere come va».

CLN CUS MOLISE – ATLETICO CASSANO 3-5 (pt 1-1)

CLN CUS MOLISE: 2. Passarelli; 3. Bidinotti; 5. Nardolillo; 7. Di Stefano (Cap.); 9. Melfi; 10. Joao Alonso; 11. Pietrangelo; 18. D’Alauro; 19. Cioccia; 20. Barca; 22. Ferrante; 24. Barichello. Allenatore: Marco Sanginario

ATLETICO CASSANO: 1. Dibenedetto; 2. Rodrigues Miani; 3. Satalino; 4. Volarig; 5. Rotondo (Cap.); 6. Trigilio; 8. Garofalo; 10. Garrote; 11. Manzalli; 12. Vallarelli; 16. Egea; 21. Lorusso. Allenatore: Cataldo Guarino

ARBITRI: Luigi D’Ignazio di Avezzano, Domenico Donato Marchetti di Lanciano e Giuseppe Del Rosso di Campobasso (cronometrista)

MARCATORI: 1’54’’ pt Rodrigues Miani (AC) – 14’02’’ pt Bidinotti (CCM) – 3’49’’ st Melfi (CCM) – 4’04’’ st Garrote (AC) – 7’23’’ st Manzalli (AC) – 14’50’’ st Melfi (CCM) – 15’39’’ st Garrote (AC) – 19’00’’ st Egea (AC)

AMMONITI: 18’59’’ pt Manzalli (AC) per gioco scorretto – 16’03’’ st Barichello (CCM) per gioco scorretto

i risultati dell’8ª giornata del campionato di Serie B 2017-2018 Girone F (fonte tuttocampo.it)

la classifica del Girone F della Serie B 2017-2018 (fonte tuttocampo.it)

UNDER 19

Primo pareggio stagionale per l’Atletico Cassano Under 19: i ragazzi di mister Ezio Pellecchia, dopo hanno impattato 3-3 stamattina sul campo degli Azzurri Conversano nella partita valida per la 6ª giornata del Girone S.

Un pareggio raggiunto dai padroni di casa negli ultimi 20 secondi. Una partita molto difficile per i biancocelesti che hanno dovuto rinunciare a Moussa Konè (fuori per problemi personali) e Mariano Petrosino (squalificato), contro una squadra forte che nei primi quindici minuti del primo tempo non è stata ad aspettare i baby pellicani ma ha fatto la partita sfiorando più volte il gol e mettendo alla prova i riflessi di Alessandro Pellecchia (che ha parato anche un tiro libero). Il vantaggio, però, è dell’Atletico Cassano che la sblocca con Dimartino a conclusione di una bella azione.

Nella ripresa, i biancocelesti reggono per i primi cinque minuti arginando gli attacchi degli avversari ma vengono fuori alla distanza colpendo tre traverse e un palo. Il 2-0 porta la firma di Volarig. Gli Azzurri Conversano riescono a pareggiarla inserendo il quinto uomo di movimento (con il sospetto di un gol fantasma assegnato ai padroni di casa per il 2-2). Il 3-2 a favore dell’Atletico Cassano, a 47’’ dal termine, è messo a segno da Volarig su assist di Pellecchia con gli Azzurri Conversano ancora con il portiere di movimento. Su rigore il gol del definitivo 3-3 dei conversanesi a 38’’ dal suono della sirena.

«Non posso rimproverare nulla ai ragazzi», afferma mister Pellecchia: «abbiamo giocato benissimo. Nel primo tempo abbiamo tenuto in una maniera pazzesca. Va bene così. Sono arrabbiato solo perché stavamo vincendo una partita difficile in cui siamo stati bravi a reagire sempre».

 

Tags: , , , , ,