di Vito Surico

(foto di Alessandro Caiati)

Ancora ottanta minuti per decidere le sorti della stagione.

L’Atletico Cassano è pronto per la finale dei play off: domani, sabato 5 maggio alle 16:00, i biancocelesti affronteranno, in trasferta per la gara d’andata, il Sagittario Pratola, squadra arrivata al terzo posto nel Girone F.

La partita sarà diretta dai signori Fabio Massicci di San Benedetto del Tronto (1° arbitro), Sonny Vidali di Adria (2° arbitro) e Gabriele Gerardi di Pescara (cronometrista).

Non sarà della partita il solo Alemão Glaeser, fermato per un turno dal giudice sportivo.

Sarà una partita non semplice per i “pellicani”, contro un avversario temibile che, nella gara di campionato disputata al centro sportivo di Popoli, è stato capace di mettere in difficoltà gli uomini di Pellecchia e Vitulli, riuscendo a sconfiggerli.

Ma è una finale che, però, l’Atletico Cassano ha conquistato con la giusta convinzione grazie a una prestazione maiuscola nella semifinale di ritorno contro il Manfredonia. Capitan Paolo Rotondo parla di una «prestazione di carattere. Volevamo raggiungere la finale e nella partita di ritorno contro il Manfredonia abbiamo cominciato subito aggredendo l’avversario. Una volta sbloccata la partita, abbiamo chiuso il primo tempo con una prova di forza. Nella ripresa abbiamo rischiato di subire la reazione iniziale degli avversari ma poi l’abbiamo chiusa e credo che il risultato parli chiaro».

L’ostacolo, ora, è il Sagittario Pratola: «una squadra che è cresciuta sempre più in questa stagione – continua capitan Rotondo – con ottimi giocatori e sul loro campo servono nervi saldi ed esperienza. Ma mancano ancora ottanta minuti e non dimentichiamo che gli ultimi quaranta sono in casa nostra. In queste due gare dovremo avere il giusto atteggiamento perché vogliamo conquistare questo obbiettivo con tutta la forza, l’orgoglio e il cuore di ognuno di noi!».

 

Tags: , , ,