di Vito Surico

l’Atletico Cassano sul campo della Tombesi C5 per il terzo turno della Coppa della Divisione

La Coppa della Divisione dell’Atletico Cassano finisce a Ortona, sul campo della Tombesi C5, capolista del Girone F della Serie B, stesso Girone dei biancocelesti: in Abruzzo, in una gara diretta da arbitri abruzzesi, su un campo dalle dimensioni ridotte, i pellicani si arrendono per 7-3 all’avversario e salutano una competizione che, seppur breve, ha regalato agli uomini di mister Guarino la gioia e la soddisfazione di ospitare e battere i vicecampioni d’Italia del Pescara C5.

LA PARTITA

Mister Guarino decide di risparmiare diversi suoi uomini (assenti Pina e Rotondo, a mezzo servizio Rodrigues Miani, Manzalli e Cutrignelli) in vista dell’impegno di sabato prossimo, sempre a Ortona contro la Tombesi C5, valido per il secondo turno di Coppa Italia.

Vanno dunque in campo Dibenedetto, Garofalo, Caio, Garrote e Alemão Glaeser che, insieme a De Cillis e a qualche minuto per Manzalli e Cutrignelli, saranno gli unici uomini impiegati dall’Atletico Cassano.

Minuti iniziali di “studio”. A sbloccarla ci pensa un episodio: l’Atletico Cassano perde palla a centrocampo a seguito di un fallo di mano non visto di un’avversario, la Tombesi arriva al tiro, la palla impatta in area di rigore sul fianco di Caio ma per i direttori di gara è inspiegabilmente calcio di rigore. Adamii, dal dischetto, non sbaglia dopo appena due minuti di gioco.

Ancora un giro di lancette ed è proprio Caio, defilatissimo sulla destra appena dentro l’area di rigore, a battere Trusgnach per il primo pareggio dell’Atletico Cassano.

Momenti vivaci del match: passano ancora pochi secondi e i padroni di casa si portano sul 2-1 con Pizzo che, dalla destra, beffa Dibenedetto.

Passati in vantaggio, gli abruzzesi provano a metterla sul nervosismo, ma l’Atletico Cassano non cade nel tranello e ci prova con Alemão Glaeser che, dalla sinistra, mette in area di rigore per Garofalo che cincischia e perde l’attimo. Poco dopo è De Cillis a recuperare palla a centrocampo e a ripartire con Alemão Glaeser, lo serve e il neo Pallone d’Oro FIFS non sbaglia: è 2-2.

Tre minuti di “sbandamento” costano caro all’Atletico Cassano: dal 9’ all’11’ la Tombesi ne approfitta e si porta addirittura sul 5-2. Prima è Vidal, da posizione centrale al limite dell’area di rigore, a metterla nell’angolino alto dove Dibenedetto nulla può. Piovesan, sugli sviluppi di una rimessa laterale fa 4-2. Silveira, in ripartenza dopo un’azione viziata da un evidente fallo su Alemão Glaeser, porta i suoi a +3.

A cinque minuti dal termine Guarino schiera Manzalli nel ruolo di portiere di movimento, ma le azioni, nella fase finale, sono tutte per la Tombesi: ci provano ancora Adami e Silveira ma Dibenedetto chiude lo specchio.

In avvio di ripresa Alemão Glaeser impegna subito Trusgnach e Guarino si gioca subito la carta del quinto uomo di movimento con Caio che prende il posto di Dibenedetto: è un’assalto biancoceleste alla porta della Tombesi. Garofalo chiama Trusgnach alla parata facile, poi calcia alto; Garrote è impreciso; Caio sfiora l’incrocio; Manzalli le prova tutte ma non riesce a scalfire la resistenza del portiere avversario; Cutrignelli la manda alta.

La Tombesi approfitta dei pochi errori dell’Atletico Cassano in fase di manovra: Di Pietro colpisce il palo a porta vuota, ma poi è più fortunato e trova lo specchio come, poco prima, anche Silveira che insacca nella rete sguarnita dell’Atletico Cassano.

I biancocelesti cercano di ridurre il gap e ci riescono a 44’’ secondi dal suono della sirena con Garrote su assist di Alemão Glaeser, ma ormai è tardi, al turno successivo di Coppa della Divisione ci va la Tombesi C5.

TOMBESI C5 – ATLETICO CASSANO 7-3 (pt 5-2)

TOMBESI C5: 1. Trusgnach; 2. Amelii; 3. Di Pietro; 4. Cieri; 5. Adami; 6. Francescano; 7. Morelli; 8. Pizzo; 9. Silveira; 10. Vidal; 11. Piovesan; 12. Dell’Oso (Cap.). Allenatore: Massimo Morena

ATLETICO CASSANO: 1. Dibenedetto; 2. Rodrigues Miani; 4. Konè; 6. De Cillis; 7. Caio; 8. Garofalo; 9. Petrosino; 10. Garrote; 11. Manzalli; 14. Zeverino; 23. Cutrignelli; 27. Alemão Glaeser (Cap.). Allenatore: Cataldo Guarino

MARCATORI: 1’47’’ pt Amelii (T) rig. – 2’40’’ pt Caio (AC) – 3’03’’ pt Pizzo (T) – 6’53’’ pt Alemão Glaeser (AC) – 8’54’’ pt Vidal (T) – 9’36’’ pt Piovesan (T) – 11’00’’ pt Silveira (T) – 15’59’’ st Silveira (T) – 16’31’’ st Di Pietro (T) – 19’16’’ st Garrote (AC)

AMMONITI: 1’46’’ pt Caio (AC) per gioco scorretto – 4’34’’ pt Adami (T) per gioco scorretto – 14’02’’ pt Piovesan (T) per gioco scorretto – 14’33’’ st Dibenedetto (AC) per gioco scorretto

 

Tags: ,