di Vito Surico

Dopo due trasferte consecutive a Ortona, contro la Tombesi C5, in Coppa Italia e Coppa della Divisione, con il passaggio del turno nella prima competizione e l’eliminazione dalla seconda e dopo la pesante sconfitta di Canosa, l’Atletico Cassano torna tra le mura amiche.

Domani, sabato 27 gennaio alle 16:00, per la 14ª giornata (3ª di ritorno) del Girone F del campionato di Serie B, i biancocelesti puntano sul sostegno del pubblico di casa per riscattarsi subito dalla batosta di sabato scorso quando hanno giocato, forse, la peggiore partita della stagione subendo la terza sconfitta in campionato.

L’avversario è il Futsal Ruvo, squadra in crescita che viene dalla vittoria per 5-4 contro il CLN C.U.S. Molise e in classifica occupa la terz’ultima posizione con 13 punti.

La direzione di gara è affidata ai signori Domenico Caccavalle di Ercolano (1° arbitro), Giuseppe Aumenta di Sala Consilina (2° arbitro) e Giuseppe Squicciarini di Bari (cronometrista).

L’Atletico Cassano, nella partita di domani, dovrà fare a meno degli squalificati Manzalli (fermato per due giornate dal giudice sportivo dopo l’espulsione di Canosa) e Rodrigues Miani.

Una situazione non semplice, dunque, per mister Guarino con ancora il dubbio sugli infortunati di lungo corso Garbiel Pina e capitan Paolo Rotondo, lontani dal campo da oltre un mese.

Nicola Cutrignelli (foto di Alessandro Caiati)

Ma l’Atletico Cassano non può più permettersi passi falsi per tenere il passo della Tombesi C5 che, sabato scorso, è tornata a +5 sui pellicani. Bisogna riprendere subito la corsa e lo sa bene Nicola Cutrignelli: «non possiamo più sbagliare – afferma il numero 23 biancoceleste arrivato dal Giovinazzo durante la sessione di futsalmercato di dicembre – non potevamo già farlo sabato scorso ma dopo la lezione presa a Canosa ognuno di noi metterà qualcosa in più ogni sabato. Sono convinto che loro qualche punto lo perderanno. Non per presunzione, ma perché è normale. Poi, se le vincono tutte vorrà dire che avranno meritato di vincere il campionato».

E, a proposito di Canosa, Cutrignelli, autore di una doppietta in quella partita, non cerca scuse: «alle volte vince chi mette più anima in campo. Loro hanno avuto più voglia nel primo tempo e si è visto. Sono stati credo i 20 minuti più brutti che abbia mai giocato, non solo a livello personale ma per il collettivo. Non abbiamo preso la partita sottogamba: sappiamo che non possiamo permettercelo per la società, per i tifosi ma soprattutto per noi stessi. Abbiamo vissuto un sabato “no”, in cui tutto quello che abbiamo provato a fare ci si è rivoltato contro». Ora però bisogna guardare avanti e pensare al Futsal Ruvo: «vengono da un ottimo risultato – continua Cutrignelli – e si sono rinforzati. Avranno il morale alto e dobbiamo anche considerare che chiunque gioca contro di noi ce la mette tutta: lo abbiamo visto, chi vince contro l’Atletico Cassano è come se avesse vinto una finale. Noi dovremo essere bravi a spegnere subito le velleità di ogni squadra perché abbiamo la qualità e la tecnica per poterlo fare. Ma ogni sabato è una partita a sé. E noi oggi cercheremo di vincerla assolutamente. Perché non possiamo più sbagliare».

Cutrignelli, a Cassano da poco più di un mese, è andato a segno tre volte in campionato e si sta ritagliando lo spazio che merita in campo e nel cuore dei tifosi: «i compagni, il mister, la società e il pubblico mi hanno aiutato molto ad ambientarmi – conclude il numero 23 biancoceleste – e io credo di averlo fatto bene. Poi è il campo che deve dimostrarlo».

così in campo per la 14ª giornata (3ª di ritorno) del campionato di Serie B 2017-2018 Girone F (fonte tuttocampo.it)

la classifica del Girone F della Serie B 2017-2018 (fonte tuttocampo.it)

 

Tags: , , ,