di Vito Surico

il gol di Garrote che riporta subito in vantaggio l’Atletico Cassano (foto di Alessandro Caiati)

L’Atletico Cassano riprende la rincorsa alla vetta della classifica dopo lo stop interno contro il Futsal Capurso: nella 10ª giornata del campionato di Serie B, i biancocelesti battono 4-3, in trasferta, il Giovinazzo C5.

Partita piuttosto nervosa quella giocata ieri al PalaPansini, con sette ammoniti e due espulsi e qualche strascico nel finale, che però l’Atletico Cassano ha voluto vincere a tutti i costi: i biancocelesti, subito in vantaggio, non si sono fatti intimorire dal pareggio dei padroni di casa, riportandosi immediatamente sul 2-1. Il primo tempo, però, si è concluso sul pari.

Nella ripresa nuovo vantaggio cassanese e poi l’allungo. Nel finale il gol del definitivo 4-3 del Giovinazzo C5 che non ha saputo approfittare di due superiorità numeriche.

LA PARTITA

L’Atletico Cassano arriva alla partita contro il Giovinazzo C5 dopo una settimana ricca di cambiamenti dovuti al futsalmercato. Mister Guarino, inoltre, deve rinunciare all’infortunato Garofalo: scendono in campo Dibenedetto, il neoacquisto Pina, Rodrigues Miani, Manzalli e Rotondo.

È proprio del capitano la prima occasione ma Morgade lo ferma in area. Pronta la risposta del Giovinazzo che colpisce un palo con Depalma che aveva vinto un contrasto con Rodrigues Miani in banda sinistra.

L’Atletico Cassano allora ci prova in ripartenza con Pina e Manzalli che scambiano ma è ancora Morgade a mandare fuori. Al 2’ arriva il gol di capitan Rotondo che riceve palla da Manzalli al limite dell’area di rigore, si gira senza pensarci troppo e calcia battendo Casati.

Cutrignelli, imbeccato in area da Morgade, è chiuso da Dibenedetto. Piscitelli calcia alto.

Rodrigues Miani ci prova in due occasioni senza mai centrare lo specchio della porta mentre Pina respinge sulla linea un tiro di Piscitelli sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Rotella che, poco dopo, è chiuso da Dibenedetto.

Ancora Pina, in banda sinistra, la mette dentro per Rotondo che non inquadra lo specchio della porta. È più fortunato Piscitelli che, dopo un uno-due con Mongelli che aveva rubato palla a Rodrigues Miani, insacca per il pareggio del Giovinazzo C5. Equilibrio che dura appena trenta secondi: è Garrote a riportare in vantaggio l’Atletico Cassano dopo un’ottima ripartenza di Manzalli che serve il suo secondo assist di giornata.

I pellicani insistono con Rotondo, fermato da Casati in tre occasioni. Morgade spara alto.

A un minuto dal termine è Rodrigues Miani a poter allungare per l’Atletico Cassano ma nell’uno contro uno con Casati si fa ipnotizzare dal portiere di casa. Non sbaglia, invece, Cutrignelli che insacca alle spalle di Dibenedetto su schema da rimessa laterale. Si va negli spogliatoi sul 2-2.

Gabriel Pina, esordio con gol per il brasiliano proveniente dal Futsal Cisternino (foto di Alessandro Caiati)

In avvio di ripresa è subito Pina a creare grattacapi a Casati che ribatte, la palla resta in area ma Rotondo non si coordina per il tiro. Il capitano ci prova con un tiro dalla sinistra che Casati respinge con il piede.

Morgade prova a sorprendere nuovamente Dibenedetto sugli sviluppi di una rimessa laterale, ma questa volta il portiere biancoceleste è attento. E l’Atletico Cassano, al 4’, trova la rete del 3-2 con un potente tiro di Pina da fuori area, ottimo esordio per lui.

Subito dopo Rodrigues Miani è espulso per somma di ammonizioni e con l’uomo in meno i biancocelesti resistono agli assalti di Cutrignelli e Morgade, provando anche a pungere con Caio. Ristabilita la parità numerica, Rotondo va in gol per il 4-2 con un tiro praticamente da centrocampo.

Morgade impegna Dibenedetto. Casati nega il gol a Garrote e la partita diventa una questione di tattica con i due allenatori che, quando le proprie squadre sono in fase di possesso palla, schierano il quinto uomo di movimento: Morgade per il Giovinazzo C5 e Rotondo per l’Atletico Cassano. Il gol del definitivo 4-3 porta la firma di Rotella che ruba palla a Garrote e calcia dai dieci metri sorprendendo Dibenedetto.

A trenta secondi dal termine, nuova inferiorità numerica per l’Atletico Cassano a causa dell’espulsione di Garrote che interviene duro su Rotella nel tentativo di sottrargli il pallone per insaccare a porta vuota.

I biancocelesti alzano il muro e portano a casa tre punti d’oro che, nonostante le pressoché certe squalifiche di Rodrigues Miani e Garrote, gli consentono di poter preparare il big match di sabato prossimo, al PalAngelillo, contro la Tombesi C5, con il giusto piglio: una partita da vincere, senza se e senza ma, per cercare di rosicchiare punti alla capolista.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI

foto di squadra prima del fischio d’inizio (foto di Alessandro Caiati)

È dello stesso parere il direttore generale dell’Atletico Cassano Mimmo Vitulli che, dall’inizio di questa stagione, è sempre presente in tribuna accanto ai suoi uomini: «sicuramente la battistrada è la Tombesi C5 – afferma – e va dato loro atto di aver disputato sinora un campionato esemplare. Noi dobbiamo solo vincere ma non sarà facile, purtroppo abbiamo consumato tutti i “bonus”, non possiamo più perdere terreno. Il prezzo pagato per la vittoria a Giovinazzo è stato troppo alto con due espulsioni importantissime».

Una vittoria, per Vitulli, figlia di «una prestazione positiva su un campo difficile e contro una squadra attrezzata a cui stanno mancando solo i risultati».

Risultato che, invece, non è mancato all’Atletico Cassano nonostante i tanti movimenti di mercato di questi primi dieci giorni di dicembre. Un mercato che Vitulli ha gestito, insieme a mister Guarino, con la solita attenzione: «sono andati via giocatori che avevano manifestato la volontà di giocare di più altrove. Li abbiamo sostituiti adeguatamente». Possiamo considerare finiti i movimenti di mercato dell’Atletico Cassano? «Il futsalmercato è sempre in fermento e si chiude il 15. Se ci sarà la possibilità di migliorarci ancora valuteremo il da farsi…».

il Santuario Santa Maria degli Angeli sulla nuova maglia dell’Atletico Cassano (foto di Alessandro Caiati)

Ieri, infine, l’Atletico Cassano è sceso in campo con la nuova maglia sulla quale campeggia il Santuario Santa Maria degli Angeli, uno dei simboli di Cassano delle Murge. Dopo la presentazione di settembre alla cittadinanza in sala consiliare e il gran seguito di pubblico che i pellicani stanno ottenendo in questo avvio di stagione, è sicuramente un ulteriore simbolo del legame tra la squadra e la città e, soprattutto, diventa un modo per “esportare” in giro per l’Italia alcune delle peculiarità del nostro territorio: «ad onor del vero – conclude Vitulli – non siamo stati i primi a riprodurre sulle maglie un luogo-simbolo del territorio: lo abbiamo visto, ci è piaciuto e lo abbiamo fatto. Ci chiamiamo Cassano e ci fa piacere sottolinearlo. E ci fa piacere sottolinearne il legame. De resto, ci fa piacere che ci sia un seguito e che la gente si affezioni alla squadra».

GIOVINAZZO C5 – ATLETICO CASSANO 3-4 (pt 2-2)

GIOVINAZZO C5: 16. Casati; 5. Bonvino; 7. Morgade; 8. Piscitelli; 9. R. Depalma (Cap.); 10. Cutrignelli; 11. Rafinha; 17. Marolla; 18. V. Depalma; 20. Rotella; 21. Mongelli; 24. Pastoressa. Allenatore: Roberto Chiereghin

ATLETICO CASSANO: 1. Dibenedetto; 2. Rodrigues Miani; 4. Volarig; 5. Rotondo (Cap.); 6. De Cillis; 7. Caio; 9. Trigilio; 10. Garrote; 11. Manzalli; 14. Zeverino; 21. Pina; 26. Pellecchia. Allenatore: Cataldo Guarino

ARBITRI: Antonella Maglietta di Bari, Antonio Valentini di Bari e Luca Michele De Candia di Molfetta (cronometrista)

MARCATORI: 2’19’’ pt Rotondo (AC) – 11’18’’ pt Piscitelli (G) – 11’56’’ pt Garrote (AC) – 18’49’’ pt Cutrignelli (G) – 3’54’’ st Pina (AC) – 7’20’’ st Rotondo (AC) – 17’05’’ st Rotella (G)

AMMONITI: 9’30’’ pt Rodrigues Miani (AC) per gioco scorretto – 9’45’’ pt Rotondo (AC) per gioco scorretto – 10’48’’ pt Marolla (G) per gioco scorretto – 16’06’’ pt Cutrignelli (G) per proteste – 17’26’’ pt Morgade (G) e Pina (AC) per reciproche scorrettezze – 18’01’’ pt Rotella (G) per gioco scorretto – 2’13’’ st Piscitelli (G) per gioco scorretto

ESPULSI: 4’24’’ st Rodrigues Miani (AC) per doppia ammonizione – 19’24’’ st Garrote (AC) per gioco scorretto

i risultati della 10ª giornata del campionato di Serie B 2017-2018 Girone F (fonte tuttocampo.it)

la classifica del Girone F della Serie B 2017-2018 (fonte tuttocampo.it)

UNDER 19

Dopo il pareggio interno di sabato scorso contro la Polisportiva Sammichele con gol di Piermarco Volarig, l’Under 19 di mister Pellecchia torna al successo sul campo dell’Olympique Ostuni: i baby-pellicani si impongono sugli avversari per 6-2 nell’8ª giornata del Girone S grazie alla doppietta di Rella e ai gol di Volarig, Petrosino, Konè e Trigilio.

L’Atletico Cassano si porta subito in vantaggio ma, a seguito di una disattenzione (il pallone sembrava uscito ma rimbalza sull’arbitro e torna in campo) subisce il gol del pareggio. Sull’1-1 i padroni di casa trovano un po’ di coraggio e costringono Pellecchia ad un paio di parate importanti ma poi l’Atletico Cassano esce dal guscio e si porta, con gol in rapida sequenza, sul 4-1 senza subire oltre e tenendo bene per il resto del primo tempo.

In avvio di ripresa l’Atletico Cassano va ancora in gol fino a portarsi sul 6-1 e la gara s’innervosisce un po’. L’Olympique Ostuni trova il gol del 6-2 e continua ad attaccare ma Pellecchia chiude lo specchio della porta.

Buona partita dell’Atletico Cassano che dopo la partenza di Dimartino, quella probabile di Giustino e la squalifica di Giorgio, non ha schierato fuoriquota in formazione. A dimostrazione che il movimento giovanile della squadra del presidente Ruggiero promette bene.

Domenica prossima, 17 dicembre, per la 9ª e ultima giornata del girone d’andata, l’Atletico Cassano ospita al PalAngelillo, alle 11:00, il Futsal Capurso.

 

Tags: , , ,