Prosegue la rassegna “Filosofia del Cinema: il diverso, l’anormale e il mostro” organizzata dal prof. Luciano Aprile presso il Liceo Scientifico-Classico Leonardo Platone di Cassano.
Il film che verrà proiettato domani, giovedì 16 maggio, alle ore 16, in auditorium, è “Blow Up” di Michelangelo Antonioni.

Film del 1966, vincitore della Palma d’Oro al Festival di Cannes del 1967, si avvale del contributo del poeta Tonino Guerra nella scrittura della sceneggiatura.

Protagonista della pellicola è Thomas, un fotografo londinese di moda, che crede di scoprire, ingrandendo una foto scattata per caso, i segni di un delitto. Fin dove mostra il protagonista in azione, incanta e convince con leggerezza, limpidità e straordinaria organizzazione dello spazio. Poi, in cerca di una profondità metaforica e metafisica alla Borges, emergono i temi di fondo in forma interrogativa: che differenza c’è tra illusione e realtà? Se la vita è sogno dove sta la verità? Fin dove è significativa la dialettica tra libertà e necessità, tra natura e artificio?

 

Tags: , , ,