A partire dal 20 ottobre 2017 con cadenza mensile, si avvia il programma “ASPETTANDO IL MUSEO”, manifestazione promossa dal Comune di Cassano e dal Club per l’UNESCO di Cassano con l’obiettivo di far conoscere il valore identitario del Patrimonio materiale e immateriale da trasmettere alle generazioni future, “eredità culturale” della comunità e non del singolo cittadino che il costituendo Museo del territorio e dell’Alta Murgia racconta in modo organico.

Il programma prevede:

  1. La presentazione delle opere restaurate.
  2. La presentazione delle seguenti pubblicazioni del Museo del territorio e dell’Alta Murgia:
    – “Il racconto della città attraverso i fondi fotografici – Immagini di Cassano nel Novecento”;
    – “Immagini di vita contadina a Cassano nel 1930 nella ricerca linguistica-etnografica” di Paul Scheuermeier;
    – “Detto per detto – Piero Paciolla nella tradizione orale di Cassano delle Murge”.

Il giorno 20 ottobre 2017 alle ore 18,30 nella Parrocchia Santa Maria Assunta di Cassano saranno presentate, come primo evento, alla comunità cittadina le opere restaurate di pregevole valore storico-artistico, provenienti dallo scomparso monastero di Santa Chiara.

Oggetto dell’intervento di restauro sono state la tela riferita ad Andrea Miglionico raffigurante San Francesco, Santa Chiara e l’esaltazione dell’Ordine francescano, la statua lignea di San Filippo Neri firmata da Giovanni Antonio Colicci, entrambe pertinenti all’arredo settecentesco della chiesa del distrutto monastero di Santa Chiara ed, infine, il pulpito ligneo del XVII secolo la cui provenienza è con tutta probabilità riconducibile sempre alla chiesa clariana.

Il lavori di restauro, finanziati dal P.O. FERS 2007-2013. Asse IV, Linea 4.2 Azione 4.2.1. Fondo di sviluppo e coesione 2007-2013 – Accordo di programma quadro “Beni ed Attività Culturali” Delibera CIPE 92/2012 e condotti sotto la Sorveglianza della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bari, sono durati circa un anno ed hanno visto impegnate le restauratrici Rosanna Marsano e Maria Rosaria Vernice.

L’intervento di restauro e valorizzazione di queste opere, frutto della volontà di riscoperta e tutela del patrimonio artistico ed architettonico locale, costituisce parte integrante del più ampio progetto del Museo del Territorio e dell’Alta Murgia (MUTEC) concepito secondo un’ottica sistemica in cui far emergere le interconnessioni tra paesaggio urbano e paesaggio naturale attraverso la creazione di percorsi tematici/itinerari di visita secondo modalità di fruizione diffusa.

Nella prospettiva di un museo non chiuso in se stesso ma che legge, rielabora e reinterpreta il patrimonio storico-culturale della città, di un museo che rimanda il visitatore al territorio, le opere continueranno ad essere custodite nella chiesa Matrice opportunamente corredate di schede esplicative ma anche inserite negli apparati multimediali della sezione “Arte e devozione popolare” del Museo del Territorio di Cassano e dell’Alta Murgia.

Questo evento si presenta, infatti, come un racconto che rende l’idea della ricchezza e della dimensione “diffusa” del Patrimonio culturale italiano: da quello più noto dei grandi musei alle meno conosciute eccellenze che anche Cassano vanta e valorizza con il restauro e la restituzione al più vasto pubblico delle opere restaurate e presentate.

Interverranno

  • S.E. Mons. Francesco Cacucci – Arcivescovo Bari-Bitonto
  • Don Francesco Gramegna – Parroco Santa Maria Assunta Cassano delle Murge
  • Dott.ssa Maria Pia Di Medio – Sindaco di Cassano delle Murge
  • Dott.ssa Fulvia Rocco – Soprintendenza Archeologia Belle arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bari
    Restauro, conservazione e fruizione dei Beni Culturali
  • Maria Simone – Presidente Club per l’Unesco di Cassano “Museo e territorio”
  • Rosanna Marsano, Mariarosaria Vernice
    Il restauro delle opere
  • Laura Egidia Laterza
    Lettura storico-artistica delle opere restaurate

La cittadinanza è invitata

 

Tags: , , , ,