cataloghi formativiL’A.D. n. 608 del 20/06/2013, pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 92 del 4 luglio 2013, ha definito la struttura complessiva del Catalogo dell’Offerta Formativa per i percettori degli AASS in deroga, con lo scopo di presentare opportunità di crescita professionale in più ambiti lavorativi e settori e garantire la spendibilità della formazione fruita.

Come noto nella Sezione 1 del Catalogo sono riportati i percorsi formativi che consentono l’acquisizione di competenze di base o trasversali (es. inglese, informatica, comunicazione, ecc…), mentre la Sezione 2 contiene i percorsi formativi relativi a competenze tecnico-professionali connesse a specifiche normative nazionali/regionali/internazionali per l’acquisizione di patentini, certificazioni specifiche e/o abilitazioni (es. ECDL, TRINITY, SICUREZZA, ecc…).

Per queste due Sezioni del Catalogo, l’attestazione in uscita sarà un ATTESTATO DI FREQUENZA CON PROFITTO rilasciato dall’Organismo di Formazione a seguito del superamento di verifiche a conclusione del singolo percorso formativo.

Tuttavia, esclusivamente per la Sezione 2, la specifica normativa di riferimento potrebbe prevedere l’acquisizione dell’attestazione finale in esito al superamento di esami finali svolti dinanzi a Commissione appositamente istituita e presieduta da un rappresentante dell’amministrazione.

Esclusivamente in questi ultimi casi, la richiesta di commissione dovrà essere presentata alla Regione Puglia – Ufficio Qualità ed Innovazione del Sistema formativo regionale – tramite PEC all’indirizzo formazione_ufficioqualitaeinnovazione@pec.rupar.puglia.it nelle forme e modalità previste dalle norme stesse.

L’attestazione in esito dovrà, pertanto, essere quella prevista dalle norme e venire “convalidata” dall’amministrazione e con apposita firma del dirigente dell’ufficio preposto o suo delegato.

Come precisato nell’Avviso 3/2013, il costo del voucher dovrà coprire anche le spese relative alla esecuzioni degli esami finali, ed in particolare relativamente alla Sezione 2, gli eventuali costi di partecipazione agli esami per l’acquisizione della certificazione/patentino, previsti dalla normativa di riferimento. In questo caso, il servizio relativo potrà essere fornito dall’Organismo attuatore direttamente o in convenzione con l’ente certificatore di riferimento.

Riguardo, invece, alla formazione della Sezione 3 del Catalogo, che prevede il collegamento tra i singoli percorsi e le competenze standardizzate nel Repertorio delle Figure Professionali della Regione Puglia, l’attestazione finale sarà una DICHIARAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI.

Essa viene rilasciata dall’Organismo di Formazione e riporta le competenze acquisite attraverso la realizzazione del percorso formativo ed il superamento delle prove di verifica finali, con lo scopo di favorire la spendibilità delle competenze in termini di riconoscimento dei crediti formativi, la futura certificazione delle stesse, la registrazione delle competenze certificate nella sezione 2 del Libretto Formativo del Cittadino.

Il format di tale attestazione sarà reso disponibile a breve sul portale Sistema Puglia.

Fonte: Servizio Politiche per il Lavoro – Area Politiche per lo Sviluppo, Sistema Puglia, Cataloghi Formativi, Formazione Professionale – Redazione Sistema Puglia