Con un bilancio di 1,1 miliardi di EUR il Programma quadro per la competitività e l’innovazione (CIP) ha contribuito a mobilitare per le PMI di tutta Europa prestiti per un importo superiore a 13 miliardi di EUR e venture capital per 2,3 miliardi di EUR. Con il suo meccanismo di garanzia per le PMI il CIP ha aiutato quasi 220 000 PMI ad accedere ai prestiti.

Queste garanzie sui prestiti sono usate nel caso in cui l’imprenditore o la piccola impresa non dispongano di sufficienti garanzie collaterali da offrire ragion per cui la banca non erogherebbe un prestito. Il 90% dei beneficiari sono aziende con 10 dipendenti o anche meno e questa è per l’appunto la categoria che trova maggiori difficoltà a ottenere un prestito.

Il prestito garantito medio è di circa 65 000 EUR.

Ogni euro investito nelle garanzie CIP ha il potere di mobilitare in media 30 EUR di prestiti bancari. Di conseguenza, con un bilancio limitato a 1,1 miliardi di EUR, il CIP è riuscito a stimolare sinora più di 15 miliardi di EUR di finanziamenti per le PMI.

Fonte: Commissione Europea – Sistema Puglia, Economia, Imprese, Piccole e Medie Imprese, Sportello Europa – Redazione Sistema Puglia