di Vito Surico

è di Alemão Glaeser il gol del momentaneo 2-2. Per lui, al termine della partita, sarà tripletta (foto di Alessandro Caiati)

È stata una partita diversa, proprio come aveva detto mister Guarino alla vigilia: l’Atletico Cassano, a quattro giorni dall’eliminazione dalla Coppa della Divisione, torna a Ortona per sfidare la Tombesi C5, e vince.

La partita disputata ieri era valida per il secondo turno della Coppa Italia di Serie B e i biancocelesti, grazie alla vittoria per 6-5, hanno staccato il pass per il terzo turno: ad attenderli, il prossimo 10 febbraio, c’è il Giovinazzo C5.

Partita tiratissima fino alla fine con i pellicani che vanno sotto di due gol ma, in questa occasione, tirano fuori gli attributi e ribaltano il risultato chiudendo il primo tempo in vantaggio per 3-2. A inizio ripresa subiscono il gol del pari ma la reazione è nuovamente immediata tanto che l’Atletico Cassano si porta sul 5-3. Il nuovo pareggio dei padroni di casa arriva a due minuti dalla fine a dura appena pochi secondi: i biancocelesti vanno ancora in gol e chiudono sul definitivo 6-5.

LA PARTITA

Mister Guarino, rispetto alla partita di martedì scorso, ha a disposizione una rosa più ampia: deve rinunciare ai soli Pina e Rotondo e schiera Dibenedetto, Rodrigues Miani, Manzalli, Garofalo e Caio nello starting five.

Primi minuti di gara equilibrati con la prima occasione che arriva al 3’ con un rasoterra di Rodrigues Miani direttamente su calcio di punizione che Dell’Oso fa suo senza problemi. Poco meno di un minuto dopo la Tombesi C5 è più cinica: al primo tiro in porta trova il gol del vantaggio con Pizzo che ruba palla a Manzalli sulla tre quarti di campo, scambia con Silveira disorientando Dibenedetto, e realizza.

L’Atletico Cassano prova a pareggiarla subito: Garofalo si fa tutto il campo palla al piede e serve Manzalli al limite, Dell’Oso chiude. Dall’altra parte Amelii chiama all’intervento Dibenedetto che è beffato nuovamente al 6’ da Piovesan che trova il tocco vincente del parapiglia in area di rigore sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dallo stesso Amelii.

La Tombesi insiste con Silveira, ma questa volta Dibenedetto è pronto.

Rodrigues Miani e Caio, dall’altra parte, cercano a più riprese lo specchio della porta fino al 9’ quando è proprio Rodrigues Miani a battere Dell’Oso con un tiro dalla distanza deviato da un giocatore abruzzese. Il numero 2 dell’Atletico Cassano insiste ancora ma calcia alto, mentre Adami deve accontentarsi della traversa e i biancocelesti trovano la rete del pareggio con Alemão Glaeser che conclude nel migliore dei modi una ripartenza di Rodrigues Miani e Garrote.

Pizzo disorienta la difesa biancoceleste con numeri in serie, serve Piovesan ma Dibenedetto respinge. In area abruzzese, invece, Dell’Oso sbaglia un rinvio colpendo in pieno Caio che serve Alemão Glaeser che, a sua volta, si fa chiudere dal pronto recupero di Dell’Oso.

E i portieri diventano protagonisti sui tiri dalla distanza degli uomini di movimento: Dibenedetto, da una parte, neutralizza i tiri di Piovesan e Vidal; Dell’Oso, dall’altra, chiude lo specchio a Rodrigues Miani e Garrote in più occasioni.

Nicola Cutrignelli, con un preciso destro su tiro libero, porta l’Atletico Cassano in vantaggio per 3-2 (foto di Alessandro Caiati)

È un tiro libero, a due minuti dal suono della sirena, a regalare il vantaggio all’Atletico Cassano: Cutrignelli, dai 10 metri, non sbaglia e manda le squadre negli spogliatoi sul 2-3.

In avvio di ripresa è fulmineo il pareggio della Tombesi, con Pizzo che realizza sugli sviluppi di un perfetto schema da calcio d’angolo. L’Atletico Cassano non si demoralizza e passa nuovamente in vantaggio al 2’ con una “puntata” di destro di Alemão Glaeser dal limite sinistro dell’area di rigore.

Piovesan prova subito a pareggiarla di nuovo, ma il suo tiro fa la barba al palo mentre un diagonale di Manzalli termina al lato. Dibenedetto rilancia lungo per Rodrigues Miani, Dell’Oso esce al limite dell’area, il brasiliano lo scavalca, ma Adami è sulla linea e toglie il pallone dalla rete. Silveira e lo stesso Adami ci provano dalla distanza senza sorprendere Dibenedetto.

Benny Garofalo realizza la rete del 3-5 (foto di Alessandro Caiati)

Caio, servito da un Rodrigues Miani gigantesco, si ritrova davanti a Dell’Oso ma è chiuso. Ci pensa allora Garofalo: il numero 8 recupera palla in banda destra, va solo e calcia dal limite battendo il portiere abruzzese.

L’Atletico Cassano prova allora a chiuderla: Manzalli la manda sull’esterno della rete, Caio fuori. Di nuovo Manzalli colpisce il palo dalla destra e, per la più classica delle leggi del calcio, gol sbagliato – gol subìto, è la Tombesi a tornare in partita con un gol fortunoso di Silveira: il suo tiro piuttosto lento passa sotto le braccia di Dibenedetto e finisce in rete.

Gara ricca di emozioni nei minuti finali: Manzalli, dalla destra, la mette in area per Rodrigues Miani che, però, è più veloce del pallone e non riesce a spingerlo in rete. Con Adami nel ruolo di quinto uomo di movimento la Tombesi trova il pareggio a 2’ dalla fine: è di Piovesan il gol del 5-5.

L’Atletico Cassano però vuole andare avanti in Coppa Italia e lo dimostra: Rodrigues Miani recupera palla e mette Alemão Glaeser nelle condizioni di segnare la propria tripletta personale che, a questo punto, vale il passaggio del turno.

Festa, alla fine, con i tifosi biancocelesti giunti a Ortona per tifare per i propri beniamini. Ma si torna subito a pensare al campionato: sabato c’è l’insidiosa trasferta in casa del Futsal Canosa, altra gara da non sbagliare per continuare a tenere il fiato sul collo della Tombesi C5.

TOMBESI C5 – ATLETICO CASSANO 5-6 (pt 2-3)

TOMBESI C5: 1. Trusgnach; 2. Amelii; 3. Di Pietro; 4. Cieri; 5. Adami; 6. Francescano; 7. Morelli; 8. Pizzo; 9. Silveira; 10. Vidal; 11. Piovesan; 12. Dell’Oso (Cap.). Allenatore: Massimo Morena

ATLETICO CASSANO: 1. Dibenedetto; 2. Rodrigues Miani; 6. De Cillis; 7. Caio; 8. Garofalo; 9. Petrosino; 10. Garrote; 11. Manzalli; 14. Zeverino; 23. Cutrignelli; 26. Pellecchia; 27 Alemão Glaeser (Cap.). Allenatore: Cataldo Guarino

ARBITRI: Angelo Ricci di Viterbo, Claudia Lozzi della sezione di Roma 2 e Dario Di Nicola di Pescara (cronometrista)

MARCATORI: 3’37’’ pt Pizzo (T) – 6’17’’ pt Piovesan (T) – 8’28’’ pt Rodrigues Miani (AC) – 10’02’’ pt Alemão Glaeser (AC) – 18’09’’ pt Cutrignelli (AC) tiro libero – 0’51’’ st Pizzo (T) – 2’02’’ st Alemão Glaeser (AC) – 10’56’’ st Garofalo (AC) – 14’53’’ st Silveira (T) – 18’12’’ st Piovesan (T) – 19’01’’ st Alemão Glaeser (AC)

AMMONITI: 9’01’’ pt Caio (AC) per proteste – 18’08’’ pt Pizzo (T) per proteste – 1’45’’ st Manzalli (AC) per gioco scorretto – 12’27’’ st Amelii (T) per gioco scorretto

UNDER 19

Perde ancora una volta di misura l’Under 19 di mister Ezio Pellecchia: nell’11ª giornata di campionato, sul campo della Virtus Noicattaro, i baby pellicani si arrendono per 5-4 alla capolista del Girone S in una gara in cui l’Atletico Cassano ha pagato ancora dazio alla fortuna giocando una partita ad altissimo livello.

I padroni di casa si sono portati sul 2-0, ma i biancocelesti sono stati bravi a riprendere la partita e ribaltare il risultato fino al 3-2. Nell’azione immediatamente successiva, però, la Virtus Noicattaro ha trovato il pareggio per poi allungare fino al 5-3. Dell’Atletico Cassano l’ultima marcatura della partita per il definitivo 5-4.

La buona prestazione dei ragazzi di mister Pellecchia è confermata, oltre che dai due pali colpiti (uno anche per la Virtus Noicattaro), anche dalla capacità di tenere a bada l’avversario per un buon tratto della partita, tanto che il quinto gol dei padroni di casa è arrivato su un’azione di contropiede “puro” quando l’Atletico Cassano attaccava con insistenza ed era forse nel suo momento migliore.

In gol, per i biancocelesti, capitan Mattia Giorgio con una doppietta e due prodezze balistiche di Konè (tiro al volo di sinistro sotto l’incrocio) e Attanasio (esterno destro di controbalzo al volo sotto l’incrocio su una palla messa da Volarig).

«Anche oggi – afferma mister Pellecchia – non ho nulla da rimproverare a questi ragazzi. Chi è entrato in campo ha fatto il suo. Ci manca un pizzico di fortuna e un po’ di cattiveria sotto porta, perché di azioni ne facciamo ma non riusciamo ad essere concreti».

L’Atletico Cassano resta dunque a 12 punti in classifica, in sesta posizione e tornerà in campo domenica 28 gennaio, al PalAngelillo, contro il Futsal Cisternino che, con 20 punti, occupa il terzo posto nella classifica del Girone S.

 

Tags: , , ,