confcooperativeCredito: al via piano finanziamenti per Pmi femminili e libere professioniste siglato da governo, Mise, Abi, Alleanza Cooperative, Confindustria, Rete Imprese e Confapi.

«Un importante accordo per le socie amministratrici e per le cooperative che hanno una rilevante presenza femminile. Auspico che anche il sistema delle Bcc possa dare concretamente attuazione al protocollo sui territori». Così Giovanna Zago Commissione dirigenti cooperatrici di Confcooperative commenta la sigla del protocollo “Garanzie Pmi, accesso facile alle donne” siglato dalla presidenza del consiglio dei ministri da Mise, Alleanza Cooperative, Abi, Confindustria, Rete Imprese e Confapi.

Il presidente Maurizio Gardini, intervenendo al giro di tavolo dei presidenti ha detto «Siglato il protocollo ora occorre dedicare energie al fare. Diventi operativo in tutte le aree del paese soprattutto nel mezzogiorno dove è più difficile fare impresa e fare impresa femminile».

Zago ha rimarcato alcuni dei punti fondamentali del protocollo «Il rimborso del capitale dei finanziamenti può essere sospeso fino a un periodo di 12 mesi nei casi di maternità dell’imprenditrice o lavoratrice autonoma; grave malattia o del suo coniuge o convivente o dei figli adottivi; malattia invalidante di un genitore o di un parente o affini entro il terzo grado convivente dell’imprenditrice o della lavoratrice autonoma. Non ultimo – ha aggiunto Zago – la facilitazione per le cooperative si applica alle socie amministratrici a meno che non vi siano altri soci amministratori che possano svolgere temporaneamente le medesime funzioni».

Fonte: Confcooperative – Sistema Puglia, Donne e Politiche di Genere, Piccole e Medie Imprese – Redazione Sistema Puglia