Cassa depositi e prestiti comunica che – nell’ambito della procedura prevista dal DL 8 aprile 2013 n. 35, relativa allo sblocco dei pagamenti della pubblica amministrazione, ha ricevuto un totale di oltre 1.500 domande di anticipazione di liquidità, per un importo complessivo di circa 6 miliardi di euro.

Considerando che le cifre richieste superano l’importo delle somme del Fondo dedicato agli Enti locali da 4 miliardi di euro (2 miliardi per il 2013 e 2 miliardi per il 2014), su cui Cassa opera per conto del Ministero dell’Economia e delle finanze (MEF), si procederà ad un riparto delle somme richieste.

Le anticipazioni di liquidità, come previsto dal DL n. 35/2013, saranno concesse entro il prossimo 15 maggio e le erogazioni delle stesse saranno effettuate a seguito del perfezionamento dei relativi contratti.

Passando alla composizione delle domande:

  • 1500 sono le richieste pervenute dalle Amministrazioni Comunali, per un importo complessivo pari a circa 5,8 miliardi di euro.
  • 15 sono le domande presentate dalle Amministrazioni provinciali, per un controvalore di circa 110 milioni di euro.
  • 25 sono le richieste degli altri Enti locali, per circa 53 milioni di euro.

Fonte: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Sistema Puglia, Economia, Imprese, Pubblica Amministrazione – Redazione Sistema Puglia