di Vito Surico

in piazza Moro, Maria Pia Di Medio, con la sua squadra X Te, ha tenuto il discorso di ringraziamento alla cittadinanza per la sua elezione a sindaco di Cassano delle Murge

Maria Pia Di Medio, a due giorni dall’elezione a Sindaco di Cassano delle Murge, ha ufficialmente inaugurato ieri il suo secondo mandato nel ruolo di primo cittadino.

Dopo la proclamazione avvenuta lunedì pomeriggio, la dott.ssa Di Medio ha voluto ringraziare, in un pubblico comizio tenutosi in piazza Moro, quanto l’hanno supportata in questa campagna elettorale e i cassanesi che le hanno dato nuovamente fiducia.

Nel suo primo giorno a Palazzo di Città, il neo-sindaco ha già firmato i suoi primi provvedimenti (come la conferma, fino al 31 luglio, di tutti i ruoli di vertice della Pubblica Amministrazione) e avuto i primi incontri con i dipendenti per rendere la macchina amministrativa subito operativa (come quelli sui bandi in scadenza della Città Metropolitana per la rigenerazione urbana): «non c’è tempo per modificare le cariche – ha affermato Di Medio nel comizio di ieri sera – abbiamo pertanto deciso di prorogarle fino a fine luglio per non restare completamente fermi. Ma le modifiche vanno fatte: potenzieremo alcuni settori, senza però lasciarne sguarniti altri comunque cruciali».

Di Medio ha quindi chiesto tempo, anche se le prime direttive sono già state firmate: l’avvio del bando per la colonia estiva per minori (nello stesso, che era già stato predisposto, non sono previste gratuità ma, ha assicurato Di Medio, è già al vaglio una soluzione per garantirla alle famiglie più indigenti, magari utilizzando gli emolumenti degli amministratori), la riapertura del Parco Giochi in zona Sacro Cuore (l’intenzione è quella di renderlo fruibile nel breve periodo, anche se il Comune non potrà intervenire sulle “giostrine” che saranno poi oggetto di intervento del finanziamento per le periferie urbane della Città Metropolitana).

Entro i prossimi venti giorni, inoltre, verrà convocato il Consiglio Comunale d’insediamento in cui la nuova amministrazione e la nuova Giunta (che verrà presumibilmente composta entro la prossima settimana) si presenteranno alla città e potranno approvare i primi provvedimenti (Di Medio ha parlato di dei piani Città Sane e Città della Salute che, ha affermato, porteranno grandi benefici in tema di rigenerazione urbana e consentiranno al Comune di accedere ai fondi regionali ed europei).

«È mia intenzione – ha aggiunto il sindaco Di Medio – coinvolgere tutti i componenti della mia squadra, anche i non eletti, poiché c’è bisogno di gente che lavori per il bene di questa città. Faccio gli auguri di un buon lavoro anche all’opposizione e garantisco che il mio atteggiamento nei loro confronti sarà costruttivo e collaborativo. Sono il sindaco di tutti e auspico che le forze contrastanti si trasformino in ricchezza di vedute e che a Cassano regni armonia di rapporti umani, perché abbiamo bisogno di aiuto reciproco per perseguire gli obiettivi: favorire il turismo, non solo con sagre e feste, ma rendendo il paese più bello e vivibile. Incontreremo presto gli abitanti dei borghi, tecnici e commercianti per capire le diverse necessità. E poi dobbiamo potenziare la raccolta differenziata e intervenire sul centro storico. Senza l’attenzione a questi aspetti non saremo mai la Perla della Murgia che aspiriamo ad essere».

Intanto, però, la festa continua e se il tempo stringe per l’organizzazione dell’Estate Cassanese, Maria Pia Di Medio ha invitato tutti i cittadini a festeggiare insieme, sempre in piazza Moro, «con un pezzo di torta», venerdì 16 giugno alle 20:30: «torniamo a far vivere questa piazza – ha affermato – e per l’estate stiamo pensando a tante cose belle anche se non saranno grosse. Poi potremo programmare con calma per i prossimi anni».

Infine l’appello ai cittadini: «siate accoglienti con gli stranieri che ci sono e con i turisti che arriveranno: fategli trovare una Cassano bella e pulita amando il posto in cui vivete».

«Oggi nasce la nostra amministrazione – ha concluso Maria Pia Di Medio – con l’obiettivo di lavorare per far crescere Cassano nei prossimi cinque anni. Nel solo interesse di Cassano perché amministrare è un servizio che si fa alla comunità».

 

Tags: ,