Il Presidente della Regione, Michele Emiliano, ha nominato con proprio decreto il Professor Vito Pinto, quale Commissario Straordinario dell’Agenzia Regionale per le Politiche Attive del Lavoro. L’incarico ha la durata di tre mesi, eventualmente prorogabili.

“Abbiamo ritenuto di dover procedere rapidamente alla nomina di un Commissario Straordinario con il compito di insediare e rendere operativa l’ARPAL secondo le modalità stabilite dalla legge istitutiva della stessa, varata qualche settimana addietro – dice il Presidente Emiliano – occorre, infatti, predisporre e adottare con celerità tutti gli atti propedeutici al funzionamento di Arpal, allo scopo di attivarla nel più breve tempo possibile.

La nomina del Commissario Straordinario e la successiva individuazione della struttura tecnica risulta pertanto assolutamente indispensabile. Auguro buon lavoro al Prof. Vito Pinto, certo che con le sue competenze e il suo spirito di abnegazione saprà dare avvio nel migliore dei modi a un’agenzia indispensabile per gestire le politiche del lavoro e implementare i servizi connessi all’incontro tra domanda e offerta.”

“Affidando l’incarico di Commissario Straordinario di Arpal ad un profilo tecnico di compravate capacità ed esperienza, abbiamo reso evidente il ruolo strategico che l’Agenzia neoistituita si prefigge. – afferma l’assessore Leo – Il professor Vito Pinto saprà certamente guidare i primi passi di Arpal e saprà dare un contributo fondamentale alla governance delle politiche attive per il lavoro pugliesi.

La legge che ha istituito Arpal, inserita nel quadro normativo attuale, ridefinisce il sistema regionale delle politiche per il lavoro attribuendo a Regione Puglia le funzioni di indirizzo, coordinamento, vigilanza e monitoraggio dei servizi e delle politiche regionali per l’occupazione, avvalendosi per l’attuazione delle stesse della rete regionale dei servizi per le politiche attive del lavoro che si costituisce dell’Agenzia Regionale per le Politiche Attive per il Lavoro, in qualità di ente strumentale e operativo, con una propria personalità giuridica e piena autonomia organizzativa e finanziaria, dei centri per l’impiego pubblici che rappresenteranno le articolazioni operative dell’Agenzia stessa e, infine, dei soggetti pubblici e privati accreditati ai servizi per il lavoro.

Con la nomina del Commissario Straordinario, – conclude l’assessore Sebastiano Leo – Arpal potrà finalmente avviare la costruzione della propria organizzazione interna, dando forza al rafforzamento del diritto al lavoro, per un’occupazione sempre più di qualità, favorendo l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro e l’acquisizione di competenze utili al reinserimento nel mercato del lavoro di quanti ne siano stati esclusi.”

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Sistema Puglia, Lavoro, Politiche per lo Sviluppo – Redazione Sistema Puglia