slow foodDal 3 al 6 ottobre all’Expo 2015 di Milano si terrà l’evento organizzato dalla Rete Giovani di Slow Food e sostenuto da Legambiente. Esso riunirà migliaia di piccoli produttori under 40 da tutto il mondo, con l’obiettivo  di discutere delle possibili soluzioni per nutrire il Pianeta, dando voce e spazio alle idee dei piccoli giovani produttori locali che ogni giorno con dedizione lavorano a stretto contatto con la Terra per produrre cibo.

Un’edizione tutta orientata ai giovani: protagonisti saranno infatti attori under 40 della filiera alimentare, migliaia di contadini, artigiani del cibo, pescatori, nomadi, indigeni, cuochi, studenti e attivisti di tutto il mondo.

Una scelta, quella di puntare sui giovani, che ha un significato preciso: l’Expo2015 si interroga sul futuro del pianeta, su come riusciremo a nutrirlo in un futuro in cui saremo sempre più numerosi e le risorse naturali sempre più fragili. In questo senso nessuno meglio dei giovani che hanno scelto di dedicare la propria vita a “coltivare il pianeta” può essere più qualificato nel dare una risposta concreta all’interrogativo cruciale posto dall’Expo di quest’anno.

Fonte: Eurodesk.it