A maggio 2013, il Programma Operativo FSE Puglia 2007/2013 ha raggiunto un livello di spesa (in termini di totale pubblico cumulato) di 486.530.781,94 euro (corrispondente ad una spesa in termini di quota comunitaria di 295.521.475,78 euro), pari al 46,20% della dotazione del Programma.

L’incremento di spesa certificata – quota comunitaria – rispetto a dicembre 2012 (€ 267.656.405,26) è stato di circa 28 Meuro in valore assoluto (27.865.070,52 euro), corrispondente ad un incremento in termini percentuali di quasi il 10%.

Il target di spesa previsto a maggio (pari a 294.110.869,50 euro) è stato quindi raggiunto e superato di quasi 1,41 M€.

La Regione Puglia e gli Organismi Intermedi (Province di Bari, BAT, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto) hanno proseguito nell’azione di attuazione del sostegno all’adattabilità dei lavoratori, all’occupabilità dei disoccupati e/o inoccupati, alla innovazione, produttività e competitività delle imprese, alla promozione delle politiche passive e attive del lavoro e dell’inserimento lavorativo, con particolare attenzione alle categorie svantaggiate, e alle operazioni riconducibili all’apprendimento permanente.

Con particolare riguardo all’avanzamento realizzativo del Programma, si fornisce un quadro sintetico delle principali attività oggetto di certificazione di spesa nei primi cinque mesi del 2013, precisando che comunque sono in corso di realizzazione e di controllo numerose altre attività su tutti gli Assi del P.O. FSE Puglia 2007/2013, finanziate nel corso degli anni precedenti.

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Sistema Puglia, Area Politiche per lo Sviluppo, Pubblica Amministrazione – Redazione Sistema Puglia