di Francesca Marsico

(foto Google)

Tra gli appuntamenti natalizi, anche quelli promossi dalle terze classi “senza zaino” dell’istituto comprensivo “Perotti-Ruffo” di Cassano delle Murge.

Si comincia il 19 con una tre giorni che vedrà i piccoli coordinati dalle docenti Dora Tritto e Costanza Percoco insieme ad Annarita Molinaro, Mina Marchitello, Filomena Tagarielli, Rossella Minerva e Giusy Di Lena, esibirsi in piéce teatrali e canti a tema natalizio.

Dopo le decorazioni realizzate coi materiali di risulta lungo via Maggior Turitto, ecco il dettaglio degli appuntamenti: martedì 19 già dalle 16:30 in piazza Garibaldi i piccoli, sapientemente diretti dal regista teatrale cassanese Peppino Paciolla, metteranno in scena le opere “La vesciglie de Natale” di Paciolla, “Come nascerene i carteddete” di Lucia Siciliano e l’opera in italiano di Mariangela Paciolla “L’albero di Natale e il presepe”.

Alle 19:45 nella matrice Santa Maria Assunta, 88 bambini animeranno con le loro voci la cattedrale cassanese con canti della più classica tradizione natalizia in lingua italiana e in inglese coordinati dal maestro Roberto Angiulo.

Nelle giornate del 22 e 23 si proseguirà in piazza Garibaldi con le repliche delle opere teatrali degli autori locali.

«Tema conduttore del Natale 2017 è la famiglia – afferma la docente Dora Tritto – il programma scolastico delle nostre classi è nato dalla mappa generatrice e proprio prendendo spunto dal ruolo della famiglia in tutte le sue sfaccettature durante questi mesi di scuola abbiamo incontrato anche il tema della “comunità famiglia”, realtà che – afferma la Tritto – racconta uno speciale tipo di famiglia. Questa è la ragione per cui durante le nostre performance i genitori dei nostri alunni saranno impegnati nella raccolta fondi tramite la vendita di manufatti natalizi realizzati da tutti i ragazzi, dai genitori e dagli insegnanti in favore della casa famiglia “Letizia” di Altamura che accoglie 11 minori dai 3 ai 17 anni».

E come hanno reagito i genitori a queste iniziative? «Entusiasti! Il presidente della struttura Antonio Angelastri – continua – ha incontrato qualche settimana fa le nostre classi raccontando la realtà della casa famiglia ai nostri ragazzi, perché Natale è riscoperta dei valori della famiglia».

 

Tags: , ,