going-local-italiaLa Commissione Europea organizza la quarta edizione dell’evento Going Local Italia con lo scopo di promuovere la diffusione della “Agenda Digitale per Europa”.

L’evento, presieduto da Roberto Viola – Vice direttore generale della Direzione Generale Communications Networks Content and Technology (DG Connect) della Commissione Europea – si terrà il 18 giugno a Roma. L’evento è convocato per dare spazio a delle riflessioni e dei dibattiti sugli obiettivi dell’agenda, sviluppando insieme delle prospettive e delle visioni sul nostro futuro digitale.

L’Agenda Digitale è uno dei sette pilastri dell’iniziativa Europa 2020, la quale è un piano di lungo periodo, per la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva nell’Unione europea, da raggiungere entro il 2020. L’idea che sta dietro all’agenda è di sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) per favorire l’innovazione, la crescita economica e il progresso.

Gli obiettivi dell’agenda si articolano in 7 aree d’azione tra cui per dare un esempio la realizzazione di un vero e proprio mercato unico europeo nel settore digitale, una maggior sicurezza e affidabilità delle reti e la ricerca e innovazione nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Tutti gli obiettivi comunque hanno in comune un’idea principale: Si vuole cambiare la vita dei cittadini europei in meglio, prendendo il settore digitale per dare nuovo slancio alla nostra economia in crisi e quindi, bisogna a cogliere le opportunità che questo settore in crescita offra.

L’evento proposto dalla Commissione europea si focalizzerà maggiormente sul progresso dell’Italia verso gli obiettivi europei e sul contributo delle regioni, sia per quanto riguarda la banda larga che i servizi digitali, nello sviluppo dell’Agenda Digitale.

Infine, sarà importante capire come l’Italia può migliorare in termini di competenze digitali che purtroppo, oggi, sono sotto la media europea, per incrementare l’uso dei nuovi servizi e creare nuove occupazioni nel mondo della tecnologia.

Fonte: Commissione Europea – Sportello Europa, Sistema Puglia – Redazione Sistema Puglia