Puntuale come ogni settembre, si rinnova l’appuntamento con la “Fiera del Levante”, giunta alla sua 82ª edizione, ma sempre più proiettata verso il futuro, come dimostra il tema di quest’anno, “Futuro e Innovazione” che, ai progressi delle nuove tecnologie, ad esempio quella 5G – La Puglia, con la città di Bari infatti, è una delle 5 regioni che la sperimenterà nei prossimi 3 anni -, coniuga il rispetto delle tradizioni e della propria eredità culturale.

Tante le novità per il 2018: prima tra tutte, l’adesione della Campionaria all’anno nazionale del Cibo italiano, celebrata attraverso un fitto programma di attività dimostrative, laboratori, degustazioni e cooking-show, tutti legati alla cultura enogastronomica locale, e promossi in collaborazione con diverse aziende espositrici pugliesi operanti nel settore agro alimentare.

Un intero padiglione, il 18, a cura dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, seguendo il leit motiv “Puglia, dove l’agricoltura è bellezza”, è dedicato interamente al mondo agricolo e prevede la partecipazione dei 23 GAL pugliesi, riuniti nell’Associazione “ASSOGAL”, nata con l’obiettivo di operare come un laboratorio di progetti e di programmi di lavoro condivisi, per facilitare la costruzione di politiche di sviluppo su tutto il territorio di competenza dei singoli gruppi di azione.

Proprio il GAL Terre di Murgia, venerdì 14, all’interno di uno stand dedicato, sarà presente col proprio staff per promuovere i comuni del proprio partenariato, Altamura, Bitetto, Cassano delle Murge, Sannicandro di Bari, Santeramo in Colle e Toritto, e dare informazioni generali sulle nuove azioni di intervento previste dalla misura 19 del Piano di Sviluppo Rurale regionale 2014-2020.

 

Tags: ,