il Centro Medico della Fondazione Maugeri a Cassano delle Murge (foto Facebook)

Nella giornata di ieri, sabato 10 luglio, presso la struttura di Cassano delle Murge della ICS Maugeri, si è tenuta l’assemblea dei lavoratori a seguito della vertenza nazionale apertasi tra le organizzazioni sindacali e la stessa Maugeri, dopo che il Direttore Generale della Maugeri, il 29 giugno scorso, con una lettera indirizzata ai sindacati ha comunicato la decisione unilaterale di disdire gli accordi sottoscritti con i sindacati dal 2015 ad oggi, rimangiandosi tutti gli impegni assunti. Con la stessa lettera è stato disdettato anche il contratto nazionale della sanità pubblica, applicato fino ad oggi per la maggior parte dei lavoratori degli ICS Maugeri.

Tale comportamento è ancor più inaccettabile perché gli accordi del 2015, a fronte di grandi rinunce da parte dei lavoratori, hanno consentito il salvataggio della società.

«La decisione della Maugeri – spiegano i sindacati CGIL, CISL, UIL e FSI in una nota congiunta – arriva all’indomani dell’approvazione definitiva del contratto nazionale della sanità pubblica, adottato anche dalla stessa Maugeri per la maggior parte del personale dipendente, per evitare di dover corrispondere l’adeguamento contrattuale di circa 85 € lordi, al solo fine di conseguire ulteriori inaccettabili risparmi sulle spalle dei lavoratori».

L’assemblea svolta ieri a Cassano, indetta congiuntamente dalle sigle sindacali CGIL, CISL, UIL e FSI-USAE, s’inserisce tra le iniziative di lotta messe in atto a livello nazionale per tutte le strutture Maugeri, al fine di informare i lavoratori sullo stato della trattativa e sulle iniziative future.

La più immediata è stata l’indizione dello stato di agitazione da parte delle succitate organizzazioni sindacali, a seguito del quale il Prefetto di Bari ha convocato le parti per il prossimo 24 luglio.

Dopo ampia esposizione delle decisioni sindacali già concordate dai livelli nazionali, i lavoratori hanno approvato all’unanimità le seguenti iniziative di lotta:

  • Conferma dello stato di agitazione;
  • Sospensione del lavoro straordinario;
  • Occupazione della sede strategica della struttura ICS Maugeri di Cassano delle Murge;
  • Iniziative di volantinaggio informativo ai cittadini ed ai pazienti;
  • Sciopero di 24 ore da calendarizzare a livello nazionale.

«Le organizzazioni sindacali – conclude la nota – hanno fatto proprie le indicazioni dell’assemblea e si sono impegnate ad interessare i vertici della Regione Puglia e tutte le forze politiche ad ogni livello.

Saranno convocate ulteriori assemblee dei lavoratori per garantire un aggiornamento costante ed efficace».

 

Tags: , , , , , ,