(foto Murgiabasket Cassano)

Si è svolta dal 18 al 23 giugno scorsi la 26ª edizione del torneo internazionale “Minibasket in piazza”, manifestazione riservata ai ragazzi nati nel 2007/08, organizzata dalla Pielle Matera e che ha visto la partecipazione di 56 squadre provenienti da tutto il mondo.

Le squadre sono state suddivise in quattordici gironi, quattro dei quali giocati a Nova Siri (Matera), due a Metaponto (Matera), quattro tra Matera, Altamura, Montescaglioso (Matera) e Gioia del Colle e gli ultimi 4 interamente in Puglia e, più precisamente, a Corato (il girone era composto da Corato, Anagni, Bisceglie e Bassano del Grappa), Bitonto (con i padroni di casa, i serbi del Lescovac, Bitritto e i bosniaci del Sarajevo), Fasano (anche in questo caso con i padroni di casa, i bosniaci dello Illedza, Monopoli e i nigeriani del Lagos e Cassano delle Murge (con la Murgiabasket Cassano, i cugini della Murgiabasket Santeramo, Padova e Sulmona).

Cassano è stata, dunque, teatro delle gare del proprio girone nelle giornate di lunedì 18 giugno (Padova – Murgiabasket Santeramo e Murgiabasket Cassano – Sulmona), martedì 19 (Padova – Sulmona e il derby Murgiabasket Cassano – Murgiabasket Santeramo) e mercoledì 20 (Sulmona – Murgiabasket Santeramo e Murgiabasket Cassano – Padova).

Ad aggiudicarsi il primo posto nel girone è stata la compagine veneta del Virtus Padova che, poi, ha concluso l’intero torneo al quarto posto.

Sempre a Cassano si sono disputati anche gli incroci del venerdì con sedici squadre (Sulmona, Murgiabasket Santeramo, Murgiabasket Cassano, Padova, Corato, Anagni, Bisceglie, Bassano del Grappa, Bitonto, Lescovac, Bitritto, Sarajevo, Fasano, Illedza, Monopoli e Lagos) che si sono affrontate e i cui ragazzi hanno riempito le strade cassanesi di sport e allegria.

Il cammino della Murgiabasket Cassano, dopo il terzo posto ottenuto nel girone, è stato il seguente: giovedì, negli incroci disputati a Corato, ha subito una sconfitta dal Bassano del Grappa, mentre il giorno successivo, negli incroci di Cassano, è stato il Sarajevo ad avere la meglio sui ragazzi guidati da coach Filippo Quinto. Nella mattinata del sabato, infine, i cassanesi hanno battuto l’Anagni (Frosinone) per poi arrendersi, nel pomeriggio, al Grottaglie (Taranto).

La manifestazione è stata vinta dalla Bees Pesaro nella finalissima contro il Toronto (Canada). Al terzo posto si è classificato il Reggello (Firenze) che, nella finalina, ha battuto, come già detto, la Virtus Padova, ospite a Cassano.

Coach Filippo Quinto esprime tutto l’orgoglio della Murgiabasket Cassano, inoltre, per la concessione alla propria tesserata Irene Bozzi in prestito alla squadra di Dubai (Emirati Arabi), su richiesta della stessa società che ha disputato la manifestazione a Nuova Siri (Matera).

Per l’ottima riuscita dell’iniziativa, la Murgiabasket Cassano ringrazia la dirigente scolastica dell’IISS Leonardo da Vinci, dott.ssa Daniela Caponio, per la disponibilità alla concessione del campo da gioco, l’Amministrazione Comunale, i genitori dei ragazzini che hanno partecipato alla manifestazione e tutte le persone che hanno sostenuto la società rendendo possibile questo evento: Yoghi Caffè di Gianfranco Masiello, Mflipp di Filippo Masiello, Boutique del fiore di Pietro Zeverino, Civico 15 di Ezio Petruzzellis, Bioikios di Raffaello Manfredi, panificio Cuore di Pane di Giovanni Laterza, Cantine Lanzolla di Bartolo Lanzolla, Allevamento i 2 Trulli della famiglia Semerano e l’Agriturismo Fasano.

La rosa della Murgiabasket Cassano, guidata da Filippo Quinto e dal suo assistente Giuseppe D’Ambrosio, era composta da Marco Capasso, Alessandro Castellana, Algert Cereku, Luca Lionetti, Mattia Artelli, Giulio Capriulo, Gabriele Peppino, Arianna Virgilio, Roberto Stramaglia, Nicolas Desimini, Gianvito Guida, Nicolò Capasso, Alessandro Quinto e Leonardo Giorgio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Tags: ,