Domani, mercoledì 8 novembre, alle 15:00, presso l’auditorium dell’IISS Leonardo da Vinci di Cassano delle Murge, per la serie degli “Incontri con l’autore”, Alessandro Leogrande presenterà “L’agenda ritrovata – Sette racconti per Paolo Borsellino” (Feltrinelli, 2017), un libro a cura di Marco Balzano e Gianni Biondillo, in cui lo stesso Leogrande è autore di uno dei sette racconti.

Sette autori per sette racconti, dunque, ciascuno con la propria storia, la propria sensibilità e la propria voce, legati da un filo resistente che li lega in questa antologia: un’agenda rossa.

Si affaccia dalla pagina declinata in diversi modi, una volta ha i fogli strappati, un’altra è gonfia di biglietti di teatro, ma sempre intende ricordare quella appartenuta a Paolo Borsellino – che conteneva appunti, nomi e forse rivelazioni sulla strage di Capaci, scomparsa immediatamente dopo l’attentato mafioso del 19 luglio 1992 e mai più riapparsa.

Sette racconti inediti, scritti appositamente per L’agenda ritrovata, ripercorrono il nucleo dell’impegno di Paolo Borsellino e gli interrogativi ancora aperti a venticinque anni dalla strage di via D’Amelio – la verità negata, il bisogno di giustizia, la sottrazione indebita, il mancato ritrovamento, la resistenza della politica…

Ci riescono senza il bisogno della cronaca dei fatti: ci riescono inventando storie.

«Uno scrittore che fa il suo dovere», sottolinea Marco Balzano nell’introduzione, «è prima di tutto uno scrittore che scrive bene e che sa consegnare agli altri una storia. Volevamo un libro vivo, completamente calato nell’oggi, senza ulteriori mitizzazioni, senza altre ipocrite santificazioni, che sono servite soltanto a collocare in un olimpo inaccessibile chi apparteneva alla collettività e solo per questa si è sacrificato. La letteratura, invece, quando è letteratura, compie sempre un’operazione di avvicinamento».

Alessandro Leogrande, nato a Taranto nel 1977, è autore di uno dei sette racconti. Laureato in filosofia a Roma, collabora con la rivista “Lo Straniero” di Goffredo Fofi (di cui diventa vicedirettore). Scrive per quotidiani come il “Corriere del Mezzogiorno” e riviste quali “Internazionale” e “Minima&moralia”. Ha curato con Goffredo Fofi l’antologia “Nel Sud senza bussola. Venti voci per ritrovare l’orientamento” (Napoli, L’ancora del Mediterraneo, 2002), e la raccolta di racconti sul calcio “Ogni maledetta domenica” (Roma, minimum fax, 2010).

Tra i suoi libri: “Un mare nascosto” (2000), “Le male vite: storie di contrabbando e di multinazionali” (2003), “Nel paese dei viceré: l’Italia tra pace e guerra” (2006), “Uomini e caporali: viaggio tra i nuovi schiavi nelle campagne del Sud” (2008), “Il naufragio: morte nel Mediterraneo” (2011) e “La frontiera” (2015).

 

Tags: , , ,