job opportunitiesLa Commissione Europea ha appena adottato il programma operativo nazionale per l’implementazione dell’iniziativa a favore dell’occupazione giovanile in Italia, che con più di 530 milioni di euro destinati è il secondo maggiore destinatario dei finanziamenti.

Nell’ambito del programma l’Italia mobiliterà 1,5 miliardi di euro di cui 1,1 miliardi a valere sul bilancio europeo (iniziativa a favore dell’occupazione giovanile e Fondo sociale europeo).

Il programma operativo contribuirà essenzialmente ad attuare la garanzia per i giovani, l’iniziativa UE volta ad assicurare che ogni giovane fino a 25 anni riceva un’offerta qualitativamente valida di lavoro, di istruzione o di formazione entro quattro mesi dall’inizio della disoccupazione o dall’abbandono dell’istruzione formale, con interventi d’informazione e di orientamento, formazione professionale, collocamenti lavorativi, apprendistati, tirocini, non limitati solo ai giovani più qualificati, promozione del lavoro autonomo e dell’imprenditorialità, opportunità di mobilità professionale su scala transnazionale e territoriale; non da ultimo un sistema basato sul servizio pubblico con la possibilità di certificare l’acquisizione di nuove competenze.

Gli interventi saranno estesi in Italia ai giovani fino ai 29 anni di età.

Quello dell’Italia è il secondo programma operativo adottato dopo la Francia; altri Stati membri, tra cui Bulgaria, Croazia, Irlanda, Polonia e Svezia, stanno completando i progetti da finanziarsi a valere sull’iniziativa a favore dell’occupazione giovanile.

Fonte: AICCRE – Associazione italiana per Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa – Sistema Puglia, Lavoro, Area Politiche per lo Sviluppo, Lavoro e Formazione, Sportello Europa – Redazione Sistema Puglia