A partire dal 2 ottobre 2017 (e non oltre il 16/10), sarà possibile presentare istanza di finanziamento per iniziative aventi rilievo regionale, realizzate sul territorio pugliese nel periodo compreso tra il 1° dicembre 2016 e il 30 settembre 2017. Sono questi i termini dell’invito a presentare proposte in riferimento all’Avviso pubblico Art. 8, LR 12/2005 “Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo”.

Le iniziative proposte, ognuna del valore complessivo non inferiore a 4.000,00 euro, dovranno rientrane in almeno una delle seguenti tipologie: mostre, rassegna, premi; convegni, seminari, workshop; eventi, manifestazioni culturali, iniziative solidali, spettacoli teatrali e musicali; pubblicazioni e progetti editoriali anche multimediali.

Sono ammissibili a contributo le richieste presentate da soggetti pubblici e privati che operano con continuità nel territorio pugliese (istituzioni culturali, scientifiche ed universitarie, associazioni, fondazioni, organizzazioni non governative, onlus, cooperative, organismi pubblici ed enti locali). I soggetti privati, non individuali ma regolarmente costituiti in forma associativa, devono avere sede operativa in Puglia da almeno un anno.

L’Avviso Pubblico “a sportello”, secondo cui le istanze di finanziamento verranno istruite rispettando l’ordine cronologico di arrivo, ha molteplici obiettivi:

  • sensibilizzare sui temi della pace, della convivenza pacifica, del dialogo interculturale, della non discriminazione, delle pari opportunità, del riconoscimento dei diritti fondamentali di cittadinanza, del rispetto dei diritti umani, della difesa dei diritti delle minoranze;
  • rafforzare la cultura del partenariato fra comunità e istituzioni;
  • valorizzare ogni possibile apporto proveniente dalla società civile e dalla comunità locale per costruire un sistema integrato di relazioni fra i cittadini, di cooperazione ed integrazione culturale, nel rispetto delle identità culturali e religiose delle diverse comunità che compongono la cittadinanza;
  • promuovere la realizzazione di iniziative integrate fra organismi pubblici e privati che nell’ambito di specifiche e proprie competenze perseguono tali finalità.

Fonte: Europuglia