Offrire una chance a chi è fuori da tutto: uscito dall’Università e senza ancora un’occupazione. Parte oggi il progetto che ha l’obiettivo di realizzare 3 mila tirocini per i Neet (Not in Education, Employment or Training), i giovani non più inseriti in un percorso scolastico/formativo ma neppure impegnati in un’attività lavorativa.

Italia Lavoro – nell’ambito del programma Amva (Apprendistato e mestieri a vocazione artigianale) – interviene con un’iniziativa, promossa e finanziata dal Ministero del Lavoro, per dare un’opportunità a chi corre il pericolo di rinunciare alla speranza di costruirsi una vita migliore.

Il progetto intende infatti riavvicinare i Neet al mondo del lavoro, attraverso un percorso di tirocinio della durata di 6 mesi, che consenta di arricchire il curriculum con una concreta esperienza professionale in azienda, lavorando gomito a gomito con i lavoratori più esperti e sotto la supervisione di un tutor.

L’intervento si rivolge ai residenti in Campania, Sicilia, Puglia e Calabria, con età compresa tra i 24 e i 35 anni e in possesso di una laurea. La finalità è quella di supportare chi fa fatica a trovare un’occupazione. Magari perché non ha ancora acquisito l’esperienza necessaria per cercarla in maniera proficua. Oppure perché, in un periodo di profonda crisi economica, non è in grado di entrare in contatto con le imprese o di far conoscere le proprie conoscenze e capacità. Il progetto si focalizza in particolare sui laureati negli ambiti disciplinari che comportano particolari difficoltà per l’inserimento nel mercato del lavoro.

Dal prossimo 9 settembre le imprese potranno candidarsi a ospitare i tirocini, aderendo al bando pubblicato da Italia Lavoro.

I Neet intenzionati a partecipare al percorso in azienda, dovranno invece presentare la loro candidatura a partire dal 23 settembre. I giovani selezionati riceveranno una borsa mensile di 500 euro lordi per i tirocini che si svolgeranno in Campania, Sicilia, Puglia e Calabria. Nell’ottica di favorire la mobilità territoriale, 200 tirocini si terranno nelle altre regioni, e in questo caso la borsa mensile sarà pari a 1.300 euro lordi.

Per ulteriori informazioni e per accedere alla modulistica consultare la pagina apposita dal sito di Italia Lavoro o inviare una mail a neet@italialavoro.it.

Fonte: ItaliaLavoro – Lavoro, Sistema Puglia, Lavoro e Formazione, Piccole e Medie Imprese, Servizi alle Imprese – Redazione Sistema Puglia