dai gruppi di opposizione in Consiglio Comunale

(foto Facebook)

Pensiamo alla serata del Juke-Box che non solo possa farsi con tranquillità e che abbia anche una buona riuscita, ma merita l’impegno di tanti.

Ci auguriamo di non veder più su Facebook polemiche che contrappongono gli uni agli altri, né i commercianti di Cassano possono essere accusati di non aderire a questa o quella sponsorizzazione di eventi.

I commercianti oggi a Cassano rappresentano una categoria di lavoratori onesti che ogni giorno devono fare i conti con tasse, costi di energia e di fitto, pastoie burocratiche, rate che scadono in banca, cliente che non paga, merce avariata o scaduta o fuori moda il cui costo pesa sulle proprie spalle e incassi che si riducono sempre più per la crisi di soldi e di movimento di persone a Cassano.

Di fronte a tutto questo bisogna chiedersi: i commercianti sono mai stati chiamati a condividere l’organizzazione dell’Estate Cassanese da questa Amministrazione?

E ancora: è lecito che i commercianti possano domandarsi perché il Comune abbia finanziato con 9.000 euro eventi (street art e sfilata) fuori dal cartellone dell’Estate Cassanese, mentre eventi di rilievo e che da anni si svolgono nel nostro Comune, come Juke Box, non siano stati inseriti nel cartellone estivo?

Potrebbe, lo stesso, diventare un evento “strutturale”, e si parlerebbe di ‘Juke Box di Cassano delle Murge ideato e organizzato dal patron Moreno De Ros’.

Perché questo? Perché tutta Cassano e non solo i commercianti, deve sentire suo questo evento (come altri che si ritengono importanti) e deve adoperarsi per la sua riuscita, in primis l’Amministrazione.

Chi è venuto meno al senso di Comunità non sono i commercianti, ma l’Amministrazione, la quale non ha saputo coinvolgere e ha diviso. Diviso le associazioni, diviso la Politica e ora divide il tessuto sociale ed economico cittadino.

E, di fronte ad un’ Amministrazione capace di creare senso di Comunità, non avremmo assistito né a polemiche né a pellegrinaggi per ricercare sponsor, ma sarebbe stato compito e dovere del Comune, lasciando agli addetti libertà di organizzare al meglio l’evento.

Vorremmo che Juke Box sia anche l’evento aggregante la Comunità cassanese e con essa tutti i forestieri che ci onoreranno della loro presenza.

Un abbraccio alla nostra Comunità.

 

Tags: , , , , ,