“Si comincia finalmente a concretizzare il significato di parole a volte misteriose, come intermodalità e interoperabilità”.

Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenendo all’inaugurazione del passante ferroviario che collega l’aeroporto civile di Bari Palese all’infrastruttura delle Ferrovie del Nord Barese.

“Il treno che entra in aeroporto – ha spiegato Vendola – è un’opera straordinaria. Dopo la metropolitana che dal quartiere San Paolo raggiunge il centro della città, un’altra opera importante si aggiunge ad altre iniziative che si stanno realizzando in tutta la nostra regione. Abbiamo avviato, in questi anni, la modernizzazione di porti, aeroporti e ferrovie e i collegamenti tra questi vettori fanno della Puglia un territorio veramente europeo. Per Bari si tratta di una notizia straordinaria”.

“Tagliamo un nastro – ha continuato il Presidente della Regione Puglia – ma dobbiamo immediatamente aver voglia di guardare ai prossimi traguardi, come la Bari-Bitritto. Immaginiamo che l’aeroporto di Bari Palese possa diventare uno dei più significativi aeroporti d’Italia, ma non nel nome di una generica grandeur, non ci servono le piramidi e non siamo faraoni, ma perché siamo impegnati nello sviluppo del distretto dell’aerospazio e siamo candidati ad essere protagonisti in uno dei settori più importanti e più innovativi del futuro”.

Vendola ha poi ringraziato tutte le classi dirigenti e gli assessori regionali ai Trasporti che si sono susseguiti in questi anni, da Mario Loizzo a Guglielmo Minervini e Gianni Giannini, che “hanno stimolato la Puglia a non essere una periferia lamentosa, ma essere un luogo ambizioso in cui la classe dirigente pensa alla vocazione euro mediterranea di questo territorio”.

“Vogliamo che la Puglia – ha concluso Vendola – diventi il cuore pulsante del Mediterraneo e non essere collocata in questo mare come un accidente, con una condizione geo-politica inerte. Vogliamo far vivere questa condizione con un network di collegamenti che ci consenta di essere cuore economico, cuore commerciale e cuore culturale dell’Euromediterraneo”.

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Sistema Puglia, Area Politiche per lo Sviluppo, Imprese, Territorio, Infrastrutture e Trasporti – Redazione Sistema Puglia