farnborough airshow 2014Capone: “La Regione a fianco delle imprese per cogliere sempre nuove opportunità”.

Dopo il successo di “Space4You” (Bari, 27 e 28 febbraio 2014), conferenza sul settore dell’aerospazio, che ha visto per la prima volta la Puglia al centro del dibattito internazionale sui temi dello spazio, e il passaggio della presidenza di NEREUS (Rete delle Regioni europee utilizzatrici di Tecnologie Spaziali) durante il Tolouse Air show (30 giugno e 1 luglio) al governatore Nichi Vendola, l’aerospazio pugliese sarà nuovamente protagonista a Londra in occasione del “Farnborough International Airshow“.

Grandi capacità industriali, spinta all’innovazione e alla ricerca, forte legame con il territorio e con il Governo della regione, strumenti di incentivazione mirati, gli ingredienti della ricetta che il sistema pugliese presenterà al mondo dell’aerospazio dal 14 al 20 luglio.

L’appuntamento di Farnborough rappresenta il principale salone internazionale del settore. Per la Puglia si tratta di un’occasione imperdibile. La kermesse inglese è dedicata agli operatori dell’aeronautica, dello spazio, della difesa e della sicurezza e, più nel dettaglio, ai comparti della costruzione e dell’assemblaggio di aeromobili, dei satelliti, delle telecomunicazioni via satellite, degli armamenti aerei e terrestri, dei sistemi e delle attrezzature per aeroporti; della subfornitura meccanica, della metallurgia, dei materiali compositi, della manutenzione e dei servizi.

La Regione Puglia sarà presente all’evento con uno spazio espositivo che ospiterà, unitamente al Distretto Produttivo Aerospaziale Pugliese, al DTA – Distretto Tecnologico Aerospaziale e ad Aeroporti di Puglia, una delegazione di 10 imprese locali che, nel corso dell’evento, saranno sostenute e guidate nella ricerca e nello sviluppo di nuove opportunità di collaborazione con gli operatori internazionali del settore.

“La Puglia di Farnborough – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone – è una Puglia consapevole, pronta a cogliere le opportunità che si profilano. Una Puglia che è diventata protagonista sui mercati esteri fino a giocare un ruolo chiave nel mondo dell’aerospazio. Si tratta di un risultato che premia la pluralità degli intenti, l’aggregazione, il coraggio di scommettere sul sistema, sulla ricerca sull’innovazione”.

“Alcuni giorni fa – ha proseguito l’assessore – a Tolosa la Puglia ha ricevuto un importante riconoscimento: la presidenza delle rete NEREUS. Questo significa che l’impegno della Regione muove nella direzione giusta e che, se accompagnato da un maggiore interesse da parte del governo nazionale e un maggiore impegno su ricerca e competitività, si potranno raggiungere risultati più importanti e puntare su una leadership che vorrebbe dire, non solo eccellenza, ma anche occupazione, specializzazione, professionalizzazione. Non a caso le esportazioni del primo trimestre del 2014 hanno totalizzato già un valore di 84 milioni di euro, con un trend in crescita sia per la Puglia che per l’Italia”.

“Il caso dell’aerospazio – ha concluso – riassume in pieno l’azione delle politiche regionali. La Regione ha guardato a questo settore come a una delle leve più strategiche nello sviluppo del territorio e, per questo, l’ha accompagnato con politiche attente ed efficaci. Il resto l’hanno fatto le imprese pugliesi”.

Il salone di Farnborough offrirà agli operatori di settore la possibilità di un aggiornamento completo sull’andamento del mercato e delle attività di ricerca e sviluppo in campo aerospaziale, sia in ambito civile che militare; per la delegazione pugliese è prevista l’attività di networking “Meet the buyer” in calendario il 15 e 16 luglio.

Nel corso dell’evento sarà aperta anche una finestra sull’Advanced Materials International Forum, conferenza sui materiali avanzati nei settori dei trasporti, organizzata dalla Regione Puglia il 18 e 19 settembre durante i lavori della Fiera del Levante di Bari.

Nei due giorni di lavoro del Forum, i partecipanti, attraverso incontri, confronti e dibattiti, avranno la possibilità di approfondire le tendenze della domanda e le nuove potenziali applicazioni dei materiali avanzati nei settori dell’aerospazio, automotive e cantieristica navale. Saranno coinvolti rappresentanti del mondo della ricerca, istituzioni europee, nazionali e regionali, distretti produttivi e tecnologici, piccole e medie imprese e grandi committenti fino agli utenti finali di rilevanza internazionale. Tra gli appuntamenti del Forum, conferenza plenaria, focus settoriali e incontri “one-to-one”. Advanced Materials International Forum è un’occasione imperdibile di confronto e di nuove collaborazioni ma anche un esempio concreto di internazionalizzazione della ricerca. L’evento rappresenta un altro passo fondamentale della strategia “SmartPuglia 2020” per una regione intelligente, inclusiva e sostenibile.

L’ultima edizione dell’Airshow di Farnborough ha riscosso un successo eccezionale in termini di espositori, con la partecipazione di oltre 1.500 espositori, e di visitatori specializzati (107.000 operatori di settore), 70 delegazioni militari provenienti da 46 Paesi e 13 delegazioni civili provenienti, invece, da 10 Paesi.

Le imprese pugliesi partecipanti all’evento: Blackshape spa di Monopoli (Ba), Comercalò di Brindisi (Br), Consorzio Optel di Brindisi (Br), Dema Spa di Brindisi (Br), EnginSoft Spa di Mesagne (Br), Giannuzzi srl di Cavallino (Le), GSE Industria Aeronautica di Brindisi (Br), Oma di Davide Arseni di Mesagne (Br), Processi Speciali di Brindisi (Br), Sitael Spa di Modugno (Ba).

Fonte: Ufficio Stampa – Sistema Puglia, Area Politiche per lo Sviluppo, Internazionalizzazione, Imprese – Redazione Sistema Puglia