Lamafutura: “Musica sotto le Querce” contro il progetto Lame

music-for-oaksUn grande “live” a difesa della natura e contro il progetto “Lame”.

È l’iniziativa di “Lamafutura”, il comitato di cittadini cassanesi che si è costituito per chiedere la sospensione e la revisione dell’intervento di protezione idraulica di Cassano, voluto dall’Amministrazione comunale in carica.

Un’opera da 4 milioni di euro – pensata con coscienza e professionalità nel 2008 ma successivamente modificata – che prevede la costruzione, grazie ad una serie di enormi sbancamenti, di due enormi vasconi per la raccolta delle acque sulle colline cassanesi, a pochi metri dall’area del Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

Un’opera ritenuta dalla cittadinanza cassanese “inutile, dannosa e pericolosa” che, tra l’altro, farà scempio di una serie di bellissime querce secolari, destinate a diventare legna da ardere per fare spazio alle due opere di contenimento di cemento armato previste dal progetto, ribattezzate le “dighe di Cassano” e l’“ecomostro sulla Murgia”.

E proprio sotto queste querce centenarie – nel parcheggio del Pecora Nera Country Pub – mercoledì 3 luglio, a partire dalle ore 20, prenderà il via la grande “jam session” voluta da “Lamafutura”, che vedrà esibirsi una decina di band che gratuitamente hanno deciso di testimoniare con la musica il loro “no” ad un progetto che non solo non garantisce l’abbassamento del rischio idrogeologico di Cassano (l’ultima alluvione nel 2005 costò la vita ad una intera famiglia), ma espone la popolazione ad ulteriori rischi (ad esempio, una delle due vasche, potenzialmente, potrà contenere fino a 8 milioni e mezzo di chili di fango, posizionati tutti sulla testa dei cassanesi) e inoltre farà scempio di quella che è la risorsa più preziosa del paese: il suo territorio, scrigno di straordinaria biodiversità e di bellezze paesaggistiche, frutto dell’interazione secolare e rispettosa tra l’uomo e la natura.

THE FLEAKS, WRONG WAY, PASQUALE MAGLIONE, CREAMCRACKERS, UNCLE OF JUNGLE, RETRO’GUSTO, CULTURAL BAND, FARAUALLA, questi sono i primi artisti che hanno dato la loro disponibilità a partecipare alla grande manifestazione musicale che si terrà questa sera.

Una iniziativa pensata anche per raccogliere i fondi necessari per fare ricorso al Tar e bloccare l’opera.

Il comitato “Lamafutura”, infatti, parallelamente alle iniziative di sensibilizzazione della popolazione sta percorrendo la strada del ricorso alla Giustizia Amministrativa per far valere le ragioni dei cittadini, per “Salvare Cassano”, oltre che preparare un esposto che sarà presentato a tutti gli attori istituzionali che hanno competenza sull’opera, dalla Regione all’Autorità di bacino, per finire alla Procura della Repubblica.

È in corso anche una petizione on line sul sito AVAAZ.ORG e il gruppo su Facebook ha raccolto in pochi giorni circa 1000 iscritti.

Comitato Cittadino LamaFutura

 

Tags: , ,

 
 

About the author

More posts by

 
 
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi