di Vito Surico

la sindaca Di Medio, l’assessore Michele Campanale e l’assessora Caprio durante l’incontro con commercianti e artigiani in sala consiliare

Ricostituire la Consulta del Commercio e delle Attività Produttive per creare sinergie tra gli operatori del territorio e far sì che gli stessi possano, in sinergia, trovare soluzioni ai problemi che riscontrano quotidianamente, interfacciandosi con la Pubblica Amministrazione, e rappresentare un volàno per il territorio.

Questo, in sintesi, il senso dell’incontro svoltosi ieri nella Sala Consiliare di piazza Rossani tra la sindaca Di Medio, l’assessore Michele Campanale, l’assessora Caprio, gli operatori commerciali e gli artigiani cassanesi.

L’assessore Campanale ha esposto quelli che sono gli interventi dell’Amministrazione sull’argomento: dall’internalizzazione del SUAP (che, a suo dire, dovrebbe ridurre i costi di gestione per il Comune e snellire le pratiche per gli utenti) a Cuore di Puglia (con l’invito a partecipare, domenica prossima, all’incontro che si terrà ad Acquaviva con una delegazione internazionale) fino all’intento di creare una rete tra gli operatori, la Consulta del Commercio e delle Attività Produttive, appunto, che sia rappresentativa di tutte le attività e dia all’Amministrazione un interlocutore ufficiale.

L’assessora Caprio prova a guardare al futuro proponendo mercatini a km 0 che consentano di rianimare diverse zone del paese e, soprattutto, sinergie per il Natale che consentano la rivitalizzazione del centro storico.

Proprio quello del centro storico, ha evidenziato la sindaca Di Medio, è uno dei problemi che bisognerà affrontare anche in vista di Matera 2019: a quanto affermato dalla prima cittadina, l’Amministrazione è in contatto con alcuni tour operator che però richiedono alcune garanzie (bagni pubblici, un centro storico “presentabile”, ufficio informazioni).

Commercianti e artigiani cassanesi hanno colto l’occasione per esprimere il proprio punto di vista, sollevando diverse criticità: dalle rotatorie che dovrebbero essere realizzate a breve (che ad alcuni non vanno bene, poiché diminuirebbero lo spazio per i parcheggi e per il carico e scarico merci), alla mancanza di servizi adeguati nel nostro paese, dalla necessità di individuare aree di parcheggio al decoro delle strade extraurbane.

Non sono mancate alcune autocritiche come l’invito a lasciare da parte gli individualismi creando un’identità comune per il nostro territorio e remare tutti nella stessa direzione o quello, da parte di un operatore ai propri colleghi, a specializzarsi per poter offrire ai clienti cose sempre nuove e all’avanguardia.

Sono emersi anche i soliti problemi che, però, una soluzione non ce l’hanno o, quantomeno, non può esservi se non cercando di cambiare la mentalità dei cittadini, come la cattiva abitudine di muoversi in macchina per ogni piccola incombenza o il “cassanese amante del forestiero” che preferisce spendere fuori piuttosto che far ‘girare’ l’economia del proprio paese.

Al termine dell’incontro è emersa la necessità della maggior parte degli operatori presenti di creare una rappresentanza ed è quindi stato accolto l’invito dell’Amministrazione Comunale a ricostituire la Consulta del Commercio e delle Attività Produttive.

Nei prossimi giorni sono previsti nuovi incontri tra gli operatori per discutere ulteriormente della questione e cercare di dare una forma al bisogno di lavore insieme per un obiettivo comune.

 

Tags: , , , , , ,