dai Gruppi di Opposizione in Consiglio Comunale

la rotatoria su viale Unità d’Italia (foto d’archivio)

È l’interrogativo che poniamo noi consiglieri Catucci, Del Re, Santorsola, Venezia, Zullo a voi concittadini in questa lettera aperta che inviamo all’indomani dell’ennesimo incidente verificatosi nel cantiere abbandonato a se stesso e insicuro della rotonda di via Grumo, oggetto di diversi incidenti stradali come, peraltro, quello della rotonda nei pressi del bar Gardenia.

Facciamo riferimento alla costruzione delle rotatorie, un progetto approvato da chi ha preceduto il Sindaco Di Medio, finanziata per la metà dalla Regione, un’opera cominciata nell’ottobre scorso e che da mesi risulta sospesa.

I motivi dell’interruzione dei lavori risiedono nelle modifiche volute dall’Amministrazione Di Medio, alcune già apportate in corso d’opera, e ad altre previste che si potrebbero realizzare, qualora quest’ultime vengano approvate dalla Giunta comunale.

Per quanto riguarda l’incrocio nei pressi della Cantina Sociale, la rotatoria è stata letteralmente spostata verso via Grumo, e ciò, ovviamente, rende il tratto di via Mercadante un rettilineo che si inserisce indisturbato nella rotatoria, vanificando la funzione della stessa, e rendendo così più pericoloso l’incrocio.

Queste modifiche, a nostro avviso, non sono funzionali alla sicurezza stradale e al miglioramento della viabilità ma, al contrario, sono di pericolo per la collettività e ciò è testimoniato dai quotidiani ingorghi che si formano costantemente nella zona spesso sfocianti in alterchi, liti e scazzottate tra automobilisti.

Ancor più grave è la sciatteria e l’indolenza degli Amministratori e del Sindaco Di Medio nel far finta di nulla anche rispetto alle loro responsabilità nel mantenere i cantieri delle rotatorie assoggettati a sospensione dei lavori, senza alcun cartello identificativo, senza alcuna custodia e protezione e senza segnaletica verticale ed orizzontale provvisoria di sicurezza per gli automobilisti e per i pedoni.

Le norme del Codice della Strada e del relativo Regolamento di attuazione utili a garantire la sicurezza per automobilisti e pedoni non sono rispettate per i cantieri delle due rotonde, come meglio specificato nell’interpelalnza che pure presentiamo.

Perché una lettera aperta a voi cittadini?

Perché noi tutti i giorni tentiamo di svegliare questo Sindaco e questi amministratori, dormienti a vostre spese (ne sono prova le precedenti interpellanze e questa ulteriore che presentiamo).

Suonate anche voi la sveglia, è ora che il Sindaco e i suoi amministratori si riprendano da un torpore che ormai dura da un anno e il tema della sicurezza delle rotonde coinvolge tutti perché interessa la vita e l’incolumità di pedoni e automobilisti.

Scarica l’interpellanza dei gruppi di opposizione sulle nuove rotatorie.

 

Tags: , , ,