di Vito Surico

in piazza Dante l’inaugurazione del parco giochi inclusivo Leo4All (foto di Luigi Serio)

Cassano delle Murge è, da ieri sera, un paese un po’ più inclusivo: i piccoli cassanesi con abilità motorie e sensoriali diverse avranno la possibilità di poter giocare con i propri coetanei nel parco giochi installato in piazza Dante: è il “Leo4All”, un’area giochi inclusiva fortemente voluta e realizzata dal Leo Club di Cassano delle Murge, a termine del primo anno sociale, e dal Lions Club cassanese che ha così festeggiato, con un gran bel regalo ai piccoli cassanesi, il proprio decennale.

La neo eletta presidente del Leo Club, Annamaria Lopane, ha introdotto la serata inaugurale del “Leo4All”, passando subito la parola al presidente del Lions Club, Nicola Petruzzellis, che ha subito evidenziato come la realizzazione di questo parco giochi sia il raggiungimento di «un nostro obiettivo. Come Lions perseguiamo il bene della nostra comunità ed è quindi naturale pensare ai nostri bambini, anche a quelli diversamente abili, per dare a tutti un’opportunità per giocare e divertirsi insieme. Tra mille difficoltà burocratiche, organizzative e, perché no, anche economiche, siamo riusciti a realizzare questa area giochi, soprattutto grazie alla tenacia e alla grande volontà dei giovani Leo». In chiusura l’appello a tutta la cittadinanza: «cerchiamo di tenere alto il senso civico e conservare al meglio queste strutture».

Il primo anno sociale del Leo Club si era aperto con l’inaugurazione del GiardiLeo, realizzato in collaborazione con Legambiente, in piazza Garibaldi: a guidare i giovani Lions, in questo periodo, è stata Giada Giustino che ha espresso tutta la propria soddisfazione per quanto realizzato sottolineando come «abbiamo mantenuto il nostro impegno con la comunità e siamo riusciti a realizzare un sogno».

Un anno ricco di iniziative con molti services nelle scuole, durante i quali, grazie all’interazione con i bambini, ha affermato Giada Giustino, «è emersa la necessità di dare loro un’area in cui giocare».

l’intervento del presidente del Lions Club di Cassano delle Murge Nicola Petruzzellis. Con lui, da sinistra: Annamaria Lopane (presidentessa del Leo Club), Giada Giustino (past president del Leo Club), Tiziano Solazzo (segretario Leo Club) e Maria Pia Di Medio (sindaca del Comune di Cassano delle Murge) (foto di Luigi Serio)

«È stato un percorso lungo e difficile – ha aggiunto la past president del Leo Club – durante il quale in molti hanno collaborato con noi per la realizzazione di questo parco giochi inclusivo. E voglio ringraziarli tutti poiché insieme abbiamo dato la possibilità a tutti i bambini di stare insieme garantendo parità di accesso al gioco, indistintamente. È un progetto che abbiamo voluto fortemente e finalmente diventa realtà. E abbiamo voluto inaugurarlo a ridosso della Festa Patronale proprio per garantire ai più piccoli di avere uno spazio dedicato a loro in questa data importante per Cassano».

Giustino ha ribadito l’appello a chi ne fruirà ad averne cura, poiché «questo spazio è vostro».

«È una grande eredità che vogliamo lasciare ai nostri ragazzi», ha aggiunto la sindaca Maria Pia Di Medio rendendo merito al Leo Club che ha «fortemente voluto realizzare questo parco giochi. Quest’area era nata proprio per poterne realizzare uno, ma i vincoli che ci poneva la soprintendenza non ci hanno permesso di farlo prima. Oggi, finalmente, la situazione si è sbloccata e abbiamo avuto tutte le autorizzazioni per mettere in atto questa cosa bellissima».

L’augurio della prima cittadina è che «quest’area venga sfruttata al massimo dai bambini e che sia anche un’area “formativa”: siamo nel Parco della Rimembranza e questo possa essere di stimolo nei ragazzi per porre domande e capire perché lì c’è quella statua e ci sono quei nomi».

Il parco giochi inclusivo non è ancora completo ma il Leo Club, insieme al Comune, sta partecipando a un nuovo bando regionale per poter ottenere altri fondi per l’acquisto di altre giostrine e giochi. Intanto, però, è stato donato il prato utilizzato per la sfilata “Fashion Green”, tenutasi sempre ieri sera.

Al termine degli interventi, l’apprezzamento per l’iniziativa da parte del priore del Convento, padre Mario, che ha benedetto l’area prima del taglio del nastro (effettuato da Elena Guglielmo) per poi lasciare i piccoli cassanesi fiondarsi sulle giostrine per approfittare subito di questa area a loro dedicata.

Leo e Lions insieme davanti alla targa del parco giochi inclusivo Leo4All (foto di Luigi Serio)

 

Tags: , , , , ,