l’intervento a Barletta (foto gruppo Carabinieri Forestale)

Si incrementa l’azione di contrasto per gli illeciti forestali da parte del Gruppo Carabinieri Forestale di Bari e dei reparti dipendenti, operativi nel territorio delle province di Bari e BAT.

In particolare, le Stazioni Carabinieri Forestali di Bari, Cassano delle Murge, Gioia del Colle e Spinazzola e Noci, coordinate dal Gruppo Carabinieri Forestale di Bari, hanno espletato diverse operazioni, le cui indagini tecniche hanno condotto all’accertamento di violazioni amministrative, per un totale complessivo di oltre 140.000 euro.

Più nello specifico, su fondi agricoli tenuti ad oliveto, in stato di abbandono, per una superficie complessiva pari a 31.65.08 ha, ubicati nei pressi della ex cartiera di Barletta, l’intervento dei Carabinieri Forestali, volto a rilevare la regolarità dei lavori di taglio di numerosi alberi di ulivo (Olea europeae L.), ha accertato l’abbattimento illecito della totalità delle piante di olivo ivi ubicate, pari a 646, della presumibile varietà “coratina”, aventi età media di circa 80 anni.

Per la violazione delle normative di settore, è stata elevata una sanzione amministrativa pari a 32.300 euro agli esecutori materiali dell’espianto, nonché ai proprietari dei terreni.

Su un altro sito della provincia di Bari, sempre i Carabinieri Forestali, in seguito a sopralluogo ed a successive indagini tecniche, hanno accertato nell’agro del comune di Monopoli l’illecita eradicazione di 25 alberi di ulivo (di cui 18 con carattere di monumentalità e 7 non monumentali).

A seguito dell’infrazione all’art. 17 della L.r. 14/2007, e’ stata elevata una sanzione amministrativa di oltre 108.000,00 euro al proprietario dell’agro interessato e agli esecutori materiali dell’intervento.

L’attività descritte hanno avuto origine da una collaborazione con le locali Compagnie dei Carabinieri.

nelle campagne di Monopoli (foto gruppo Carabinieri Forestale)

 

Tags: ,