l’articolo pubblicato questa mattina su “La Gazzetta del Mezzogiorno”

Stamattina, su “La Gazzetta del Mezzogiorno”, è stato pubblicato un articolo, di Diego Marzulli, dal titolo “Rifacimento delle strade, dal Comune semaforo verde”.

Nel ‘pezzo’ si parla dei 95mila euro stanziati dall’Amministrazione Comunale, a seguito dell’approvazione dell’assestamento di bilancio, per la sistemazione delle strade urbane. Marzulli, inoltre, riporta le dichiarazioni dei cittadini residenti nei borghi che lamentano, oltre ai danni derivanti dalla cattiva manutenzione del manto stradale, anche di essere stati «abbandonati dalla politica locale».

La risposta arriva dall’assessore alla rigenerazione urbana, Michele Campanale: «stiamo eseguendo lavori di manutenzione straordinaria – dice Campanale a Marzulli – per colmare le numerose buche stradali. La destinazione della somma di 95mila euro è interamente riversata sul ripristino del manto stradale. La priorità d’intervento è data dalle segnalazioni giunte alla polizia locale e da quelle dei cittadini. Sarà impossibile con questa somma accontentare tutti però qualcosa si sta facendo».

Campanale, poi, non si lascia sfuggire l’occasione per lanciare una “stoccata” ai gruppi di opposizione, ricordando «a chi si lagna che lo stallo rinviene da anni di abbandono e non si può pretendere da noi ciò che poco bene è stato fatto dai precedenti amministratori».

Proprio quest’ultimo passaggio non è passato inosservato al capogruppo di Più Cassano, vicesindaco dell’amministrazione Lionetti, Davide Del Re: «leggo sulla Gazzetta di oggi – scrive Del Re in una nota – l’assessore Michele Campanale, attribuire lo stato di usura delle nostre strade alle attività delle Amministrazioni precedenti.

Non è una novità – riscontra l’ex vicensindaco – ma una prassi ormai consolidata in ogni settore.

La politica è confronto, battibecco e a volte anche scontro, ma non può essere negazione della realtà, perché poi si tramuta in inganno per i cittadini».

Del Re individua, dunque, il problema nella mancanza di manutenzione ordinaria sulle strade del nostro paese: «le Amministrazioni, sia Lionetti sia quella del Commissario – scrive – avevano un appalto di manutenzione anche delle strade (ma non solo) per cercare di garantire una cura costante del paese, tramite una ditta che utilizzava giornalmente due lavoratori.

Si consideri, inoltre, che le uniche asfaltature di intere strade di questo primo anno di Amministrazione Di Medio-bis, lo si deve al progetto dell’Amministrazione Lionetti.

Si aggiunga, peraltro, che grazie all’avanzo del precedente esercizio finanziario si potranno ora asfaltare altre strade».

Del Re torna a chiedere poi, di «veder pubblicate le strade su cui si interverrà e le priorità seguite per la loro scelta», come già aveva fatto durante la discussione sull’assestamento di bilancio in Consiglio Comunale. E non risparmia, in chiusura, la sua “stoccata” all’assessore Campanale: «se si riferisce – conclude – a chi governava prima di Lionetti, ovvero sempre alla Di Medio, allora mi taccio, senza però poter fare a meno di consigliare più prudenza nel fare affermazioni e chiedendo certamente più rispetto per la verità».

 

Tags: , , , , , ,