di Vito Surico

il capitano Paolo Rotondo la sblocca con un gran destro dalla distanza (foto di Alessandro Caiati)

L’Atletico Cassano, per Natale, si regala, non senza apprensioni, il passaggio del turno in Coppa Italia: i biancocelesti hanno battuto ieri al PalAngelillo 5-4 il Futsal Capurso nell’ultima partita del 2017, valida per la terza giornata del triangolare della competizione.

Già fuori il Futsal Altamura (che ha perso con entrambe le formazioni in campo ieri), la partita era da dentro o fuori e gli uomini di mister Guarino non l’hanno sbagliata: gara ricca di emozioni che i pellicani hanno sbloccato immediatamente per farsi raggiungere dopo meno di un minuto e poi allungare e chiudere il primo tempo in vantaggio per 3-2. Nella ripresa il Futsal Capurso la ribalta, ma uno scatto di orgoglio permette all’Atletico Cassano di portare a casa risultato e qualificazione grazie al gioco con il portiere di movimento.

LA PARTITA

Ancora out Pina e senza Garrote, tornato in Spagna per le festività, mister Guarino schiera Dibenedetto, Rodrigues Miani, Garofalo, Caio e Rotondo.

Il primo sussulto della partita è di Rodrigues Miani che, dal limite, mette alla prova i riflessi di Di Ciaula. Poi è Rotondo a lanciare Garofalo in area, chiuso in angolo da Demola: sugli sviluppi Caio dà fuori area al capitano che con un destro potente e preciso batte il portiere ospite.

Il vantaggio biancoceleste dura appena 30’’: Dibenedetto atterra in area Pavone. Va sul dischetto Zerbini che non sbaglia e riporta i suoi in parità.

Minuti iniziali vivissimi: Manzalli si lancia in un’azione personale in banda destra, si accentra e insacca alle spalle di Di Ciaula dai dodici metri. Poco dopo Rodrigues Miani ci prova dalla distanza, il portiere ospite respinge sui piedi di Manzalli che lo batte ancora.

Felipe Manzalli segna la rete del 3-1. Saranno quattro i suoi gol al termine della partita (foto di Alessandro Caiati)

L’Atletico Cassano, sul 3-1, insiste con Rodrigues Miani che calcia alto, Cutrignelli e Caio che sono fermati da Di Ciaula. Il più pericoloso per il Futsal Capurso, invece, è Sardella che ci prova in un paio di occasioni prima di trovare, al 13’, il gol del 3-2 ribadendo in rete una respinta corta di Dibenedetto su un tiro di Demola.

I biancocelesti provano ancora ad allungare con Alemão Glaeser che imbecca prima Garofalo e poi Rodrigues Miani: il primo manda il pallone sull’esterno della rete, il secondo, al volo, vede il suo tiro respinto da Di Ciaula.

A fine primo tempo: Dibenedetto para un tiro di Demola che si accentra dalla destra e calcia, Di Ciaula chiude lo specchio della porta a Caio, mandando in corner e, sugli sviluppi, a un potente tiro al volo di Rotondo. Ancora Dibenedetto esce al limite dell’area di rigore interrompendo la corsa di Dammacco che, solo, andava verso la porta biancoceleste.

In avvio di ripresa, per dieci minuti buoni, l’Atletico Cassano manovra ma non punge e deve accontentarsi di un palo colpito da Rotondo. Al 10’ sono gli ospiti a concretizzare la prima vera azione del secondo tempo con Demola che approfitta di uno scivolone di Rodrigues Miani a centrocampo per rubargli il pallone, andare verso la porta difesa da Dibenedetto e batterlo con un tiro che passa tra le gambe del portiere biancoceleste.

Rabbiosa la reazione dell’Atletico Cassano con Garofalo che ci prova in due occasioni senza essere mai preciso, Rotondo che vede il suo tiro respinto da Di Ciaula e Rodrigues Miani che calcia alto. E, al 13’, gli ospiti si portano per la prima volta in vantaggio con Sardella che riesce a battere Dibenedetto dopo che l’estremo difensore cassanese aveva respinto due suoi tentativi nella stessa azione.

Mister Guarino si gioca subito la carta del quinto uomo di movimento con Garofalo che prende il posto di Dibenedetto e la mossa dà i suoi frutti: prima Di Ciaula chiude Caio, poi Manzalli ristabilisce la parità. Un tap-in di testa di Cutrignelli su assist di Rotondo termina alto, Garofalo sfiora il palo, Manzalli calcia su Di Ciaula ma, al 17’, è più preciso e mette a segno il proprio poker personale che vale il 5-4 per l’Atletico Cassano.

Nel finale da registrare una bomba di Rotondo che finisce fuori e un’ottima parata di Dibenedetto su Sardella.

Vittoria sudata, ma ottenuta con le unghie e con i denti per l’Atletico Cassano che ora sarà ospite della Tombesi C5, il prossimo 13 gennaio 2018, per il secondo turno di Coppa Italia.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI

Felipe Manzalli (foto di Alessandro Caiati)

A Natale, si sa, uno dei passatempi per eccellenza è il gioco del poker e, ieri, Manzalli ha servito il poker più bello sul gommato del PalAngelillo. Già protagonista nella gara inaugurale della stagione, sempre in Coppa Italia, sul campo del Futsal Altamura, ieri è stato decisamente l’uomo partita: «è stata una partita difficile come ci aspettavamo. A loro bastava un pareggio per passare il turno, noi dovevamo vincere. Siamo stati bravi e anche un po’ fortunati a portare a casa il risultato e raggiungere il nostro obiettivo: passare il turno».

Con il suo poker, Manzalli è stato protagonista assoluto, ma l’attuale capocannoniere di Coppa Italia si schermisce: «non si vincono mai le partite da soli. Ho fatto una bella prestazione, sì, ma senza i miei compagni non lo sarebbe stata. Sono molto molto felice di aver aiutato la squadra a passare questo turno di Coppa Italia».

Ora due settimane di riposo, poi ci si rituffa nel campionato con la partita contro il Real Dem del prossimo 6 gennaio. Ripartire con un unico obiettivo in testa: la vetta.

«Grazie anche agli innesti di dicembre, la squadra è ancora più forte – conclude Manzalli – stiamo giocando bene e non perdiamo di vista l’obiettivo finale: salire in Serie A2. Non importa se vincendo il campionato o attraverso i play off. Ma sappiamo di essere una squadra forte e questo torneo vogliamo vincerlo: possiamo vincere tutte le partite e non dobbiamo pensare alla Tombesi. Quello che viene, alla fine, prenderemo».

ATLETICO CASSANO – FUTSAL CAPURSO 5-4 (pt 3-2)

ATLETICO CASSANO: 1. Dibenedetto; 2. Rodrigues Miani; 5. Rotondo (Cap.); 6. De Cillis; 7. Caio; 8. Garofalo; 9. Trigilio; 11. Manzalli; 14. Zeverino; 23. Cutrignelli; 26. Pellecchia; 27. Alemão Glaeser. Allenatore: Cataldo Guarino

FUTSAL CAPURSO: 1. Di Ciaula; 2. Zerbini (Cap.); 3. Flora; 4. Di Bisceglie; 5. Demola; 6. Sardella; 7. Squeo; 8. Colaianni; 9. Dammacco; 10. Pavone; 11. Maruashvili; 12. Catinella. Allenatore: Salvatore Squillace

ARBITRI: Vincenzo Cannistà di Catanzaro, Giuseppe Cundò di Soverato e Antonella Maglietta di Bari (cronometrista)

MARCATORI: 2’28’’ pt Rotondo (AC) – 2’59’’ pt Zerbini (FC, rig.) – 5’46’’ pt Manzalli (AC) – 6’46’’ pt Manzalli (AC) – 13’18’’ pt Sardella (FC) – 9’29’’ st Demola (FC) – 13’04’’ st Sardella (FC) – 15’14’’ st Manzalli (AC) – 16’50’’ st Manzalli (AC)

AMMONITI: 2’58’’ pt Dibenedetto (AC) per gioco scorretto – 3’13’’ pt Caio (AC) per gioco scorretto – 6’26’’ pt Pavone (FC) per gioco scorretto – 16’17’’ pt Colaianni (FC) per gioco scorretto – 3’13’’ st Rodrigues Miani (AC) per gioco scorretto – 8’36’’ st Demola (FC) per gioco scorretto – 14’08’’ st Di Ciaula (FC) per gioco scorretto – 14’54’’ st Maruashvili (FC) per gioco scorretto

a fine partita il brindisi per gli auguri di Natale. In foto, da sinistra: mister Cataldo Guarino, il presidente Michele Ruggiero, il vicepresidente Giuseppe Salonia e il direttore generale Mimmo Vitulli (foto di Alessandro Caiati)

 

Tags: , ,