Economia, cambiamento climatico e sicurezza sono i punti chiave affrontati alla 34esima assemblea parlamentare congiunta ACP-UE tenuta a Haiti dal 18 al 20 dicembre.

Parlando in vista del vertice di Port-au-Prince, il co-presidente dell’assemblea parlamentare congiunta Louis Michel ha ricordato il grande potenziale dei paesi dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico: “hanno risorse naturali e umane straordinarie. La sfida per gli anni a venire è quella di unire questo enorme potenziale ai benefici dell’economia di mercato e alle virtù di istituzioni politiche imparziali”.

La 34esima assemblea parlamentare congiunta ACP-UE ha riunito deputati del Parlamento europeo e dei paesi dell’Africa, del Pacifico e dei Caraibi. L’assemblea è stata ufficialmente aperta dall’eurodeputata Michèle Rivasi per il Parlamento europeo e da Ibrahim Rassin Bundu, co-presidente per Africa-Caraibi-Pacifico. La sessione plenaria a Port-au-Prince è stata preceduta dalle riunioni delle commissioni permanenti ACP-UE.

Fra i temi in agenda, il turismo sostenibile, il ruolo delle risorse naturali nella promozione dello sviluppo sostenibile, la lotta alle malattie infettive, il cambiamento climatico e la situazione in Mauritania.

L’assemblea parlamentare congiunta ACP-UE si riunisce due volte all’anno e fa incontrare eurodeputati e membri del parlamento di 78 stati africani, caraibici e del Pacifico, tutti parte dell’accordo di Cotonou.

Fonte: Parlamento europeo