Avviata, in 12 città italiane, la sperimentazione della nuova social card. Il 3 maggio 2013 è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 102 il Decreto Interministeriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, di attuazione della nuova carta acquisti a Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona.

La misura è stata introdotta dall’art.60 del decreto legge n.5 del 9 febbraio 2012.

La sperimentazione durerà un anno e dispone di un budget di 50 milioni di euro. Le risorse vengono ripartite tra i Comuni destinatari, che potranno erogare le carte nei limiti del finanziamento assegnato.

Nelle prossime settimane i Comuni predisporranno apposite comunicazioni sulle modalità di presentazione della domanda per accedere al beneficio. I Comuni dovranno infatti entro metà settembre stilare una graduatoria dei richiedenti la Carta sperimentale.

La sperimentazione si rivolge a famiglie in condizioni economiche e lavorative di estremo disagio, in cui siano presenti dei minori. Al momento della richiesta del beneficio dovranno essere soddisfatti i requisiti previsti dalla normativa.

Fonte: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Economia, Sistema Puglia, Pubblica Amministrazione – Redazione Sistema Puglia