di Vito Surico

non è bastata la tripletta di Alemão Glaeser per consentire all’Atletico Cassano di raggiungere le Final Eight di Coppa Italia (foto di Alessandro Caiati)

S’infrange al PalaPansini di Giovinazzo il sogno Final Eight per l’Atletico Cassano: i biancocelesti perdono 5-4 e salutano la Coppa Italia in una partita in cui i padroni di casa sono sempre stati in vantaggio, mentre gli uomini di mister Guarino hanno commesso i soliti errori sotto porta che, questa volta, sono stati fatali ai fini del raggiungimento del primo obiettivo stagionale.

LA PARTITA

Senza il solo Caio, fermo per squalifica, Guarino schiera Dibenedetto, Rodrigues Miani, Pina, l’ex Cutrignelli e Rotondo dal primo minuto.

Fase iniziale di “studio” con nessuna delle due formazioni che si espone troppo. Al 2’, al primo tiro in porta della gara, è il Giovinazzo a passare in vantaggio con Morgade che, complice un errore sull’asse Pina-Cutrignelli, ne approfitta per battere Dibenedetto dal limite dell’area di rigore.

Pronta la risposta dell’Atletico Cassano che passa per un tiro di Rotondo, defilatissimo sulla sinistra, che finisce sull’esterno della rete. Il Giovinazzo, però, colpisce in ripartenza: Rotella e Morgade scambiano in area di rigore, Manzalli intercetta il passaggio in scivolata ma, per i direttori di gara, il tocco è con il braccio. È calcio di rigore: va Mongelli sul dischetto. Dibenedetto, glaciale, respinge il tiro dell’avversario e, sulla ribattuta dello stesso Mongelli, con un colpo di reni allontana definitivamente il pericolo.

L’Atletico Cassano si scuote: Manzalli incrocia dalla sinistra ma vede il suo tiro finire di poco al lato; poco dopo, però, ha più fortuna. Calcia da lontano in area, sulla traiettoria c’è Alemão Glaeser che la tocca quel tanto che basta, con lo stinco, per mandare la palla alle spalle di Casati e riportare la situazione in parità.

Trovato l’1-1, i biancocelesti insistono ancora con Alemão Glaeser che si gira al limite e calcia trovando questa volta la risposta di Casati che poi manda in angolo il tentativo di Garrote sulla sua ribattuta. I due si scambiano i ruoli poco dopo: è Garrote a mettere Alemão Glaeser solo davanti all’estremo difensore del Giovinazzo C5, ma l’italo-brasiliano si fa ipnotizzare. Casati respinge anche un tiro di Rodrigues Miani dalla distanza, mentre Cutrignelli arriva in ritardo sulla palla messa in area da Alemão Glaeser, a Casati battuto.

Momenti concitati del match: Dibenedetto fa gli straordinari su Marolla, Casati chiude lo specchio a Pina ed è ancora Dibenedetto a negare il gol a Rotella. Il portiere biancoceleste, però, nulla può sul tap in di Mongelli su assist di Marolla.

Cutrignelli e Manzalli le provano tutte per trovare il nuovo pareggio, ma sono imprecisi oppure è Casati a negare il gol. Così, a tre minuti dalla fine del primo tempo, Mongelli, in ripartenza, colpisce ancora e fa 3-1. L’Atletico Cassano non sta a guardare ed è ancora Alemão Glaeser a beffare Casati, con una deviazione di tacco, su un tiro dalla distanza di Garrote.

dopo aver già parato un calcio di rigore, Michele Dibenedetto respinge, a fine primo tempo, il tiro libero di Mongelli (foto di Alessandro Caiati)

La prima frazione di gioco si chiude con Dibenedetto sugli scudi: l’estremo difensore biancoceleste respinge un tiro libero di Marolla e manda le squadre al riposo sul 3-2 a favore del Giovinazzo C5.

In avvio di ripresa si gioca solo nella metà campo dei padroni di casa: Rodrigues Miani calcia fuori da lontano; Rotondo centrale sugli sviluppi di un calcio d’angolo; ancora Rodrigues Miani, con un rasoterra da poco fuori area, costringe Casati ad allungarsi per mettere in angolo; Cutrignelli non è preciso e Alemão Glaeser vede ancora ribattersi la conclusione da Casati.

E quando meno te lo aspetti il Giovinazzo C5 va ancora in gol, questa volta con Marolla che riceve lungo da Casati, evita Pina e batte Dibenedetto.

Il brasiliano avrebbe subito l’occasione per riscattarsi con Garofalo che lo lancia solo contro Casati, ma Pina sbaglia. Cutrignelli la manda alta su calcio di punizione, come poi Rodrigues Miani con un tiro da centrocampo.

L’Atletico Cassano accorcia all’8’: Rodrigues Miani tira dalla distanza, Alemão Glaeser, sempre ben appostato in area di rigore, la gira in rete di petto.

Prova a reagire il Giovinazzo C5: Marolla colpisce il palo e poi è chiuso da Dibenedetto che, poco dopo, nega il gol anche a Piscitelli. Dall’altra parte Casati fa gli straordinari su Manzalli e Rotondo la manda alta. Ancora un legno, questa volta la traversa, nega il gol a Morgade. Mentre Manzalli ne colpisce addirittura due: tira dal limite, il pallone impatta sulla traversa, rimbalza sul palo e torna in campo sui piedi di Rodrigues Miani che però calcia su Casati.

Al quarto d’ora il Giovinazzo C5 ritrova il doppio vantaggio con Bonvino che non deve far altro che depositare il rete il pallone servitogli da Mongelli a Dibenedetto battuto.

Guarino schiera allora Garofalo nel ruolo di portiere di movimento ed è suo il gol del 5-4. L’Atletico Cassano va a caccia del gol del pareggio negli ultimi tre minuti, ma Casati chiude lo specchio ad Alemão Glaeser prima e Rodrigues Miani dopo.

Finisce così, 5-4 a favore del Giovinazzo C5 che elimina l’Atletico Cassano dalla Coppa Italia: biancocelesti troppo poco cattivi sotto porta. E questa volta, i gol sbagliati segnano l’“addio” al primo degli obiettivi stagionali.

GIOVINAZZO C5 – ATLETICO CASSANO 5-4 (pt 3-2)

GIOVINAZZO C5: 1. Casati; 3. Nassisi; 5. Bonvino; 7. Morgade; 8. Piscitelli; 9. R. Depalma (Cap.); 10. Rotella; 15. Di Capua; 16. Mitrotta; 17. Marolla; 18. V. Depalma; 21. Mongelli. Allenatore: Roberto Chiereghin

ATLETICO CASSANO: 1. Dibenedetto; 2. Rodrigues Miani; 4. Volarig; 5. Rotondo (Cap.); 8. Garofalo; 9. Petrosino; 10. Garrote; 11. Manzalli; 14. Zeverino; 21. Pina; 23. Cutrignelli: 27. Alemão Glaeser. Allenatore: Cataldo Guarino

ARBITRI: Michele Iannone di Nocera Inferiore, Emilio Romano di Nola e Raffaele Ziri di Barletta (cronometrista)

MARCATORI: 2’00’’ pt Morgade (G) – 8’07’’ pt Alemão Glaeser (AC) – 11’14’’ pt Mongelli (G) – 17’08’’ pt Mongelli (G) – 17’57’’ pt Alemão Glaeser (AC) – 6’14’’ st Marolla (G) – 7’42’’ st Alemão Glaeser (AC) – 15’15’’ st Bonvino (G) – 16’20’’ st Garofalo (AC)

AMMONITI: 17’08’’ pt Garrote (AC) per gioco scorretto – 18’47’’ pt Rodrigues Miani (AC) per gioco scorretto – 13’27’’ st Rotella (G) per gioco scorretto – 18’44’’ st Pina (AC) per gioco scorretto

NOTE: 5’43’’ pt Dibenedetto (AC) para un calcio di rigore a Mongelli – 18’47’’ pt Dibenedetto (AC) para un tiro libero a Mongelli

GIOVANILI

gli allievi di mister Alemão Glaeser (foto dalla pagina Facebook dell’Atletico Cassano)

Con l’Under 19 ferma per il turno di riposo, l’Atletico Cassano continua a raccogliere soddisfazioni dalle squadre Juniores e Allievi.

Gli Under 18 allenati da mister Ezio Pellecchia centrano la terza vittoria consecutiva, seconda di fila in trasferta, battendo lo Sport Five Putignano per 5-1 nella 10ª giornata di campionato (3ª di ritorno). La partita si è giocata lunedì scorso, 5 febbraio, ed ha visto l’Atletico Cassano rendersi protagonista di un’ottima prestazione: i baby-pellicani che hanno sempre tenuto in pugno la gara senza andare mai in difficoltà.

Buona anche la prova di Mirko Rella (per lui una doppietta) e Piermarco Volarig (che ha giocato quasi tutti i 60 minuti) freschi di convocazione nella Nazionale FIFS. Le altre reti portano la firma di Attanasio, Petruzzellis e Konè. Durante la partita, mister Pellecchia ha lasciato esordire in campionato anche altri ragazzi del suo roster.

La vittoria consolida il terzo posto in classifica dell’Atletico Cassano, con 19 punti, a due lunghezze dal secondo posto occupato dalla Virtus Noicattaro (che ha giocato una partita in più rispetto ai biancocelesti) e a cinque dalla capolista Polisportiva Sammichele.

Doppio impegno per gli Allievi guidati da mister Alemão Glaeser: mercoledì 7 febbraio, l’Atletico Cassano ha battuto 5-3 il Molfetta grazie alle doppiette di Giampietro e Angiulo e al gol di Lopane. Al PalAngelillo, davanti a un bel pubblico, i ragazzi hanno ancora una volta dimostrato di apprendere molto velocemente i dettami del mister, sviluppando trame di gioco e schemi efficaci su palle inattive.

Questa mattina, invece, sul sintetico di Bisceglie, i ragazzi di Alemão Glaeser non sono riusciti ad aggiudicarsi la sfida al vertice contro la capolista. I baby-pellicani, pur tenendo testa per tutta la partita agli avversari, non riescono a concretizzare le tante occasioni create e si portano così a -5 dalla testa della classifica. L’Atletico Cassano va subito in vantaggio grazie ad un’autorete, ma il primo tempo si chiude sul 2-1 per i padroni di casa. In avvio di ripresa i biancocelesti ribaltano subito il risultato grazie a una doppietta del solito Rella, ma il Bisceglie non sta a guardare e si riporta in vantaggio. I cassanesi subiscono il colpo e sono costretti a sbilanciarsi per riagguantare il match. Ma il Bisceglie è cinico e porta a casa il risultato battendo l’Atletico Cassano per 7-3.

Una sconfitta che non scalfisce l’ottimo lavoro che Alemão Glaeser sta facendo con gli Allievi dell’Atletico Cassano che, partita dopo partita, continuano a crescere.

 

Tags: , , ,