La Commissione Europea ha avviato la ricerca della prima iCapital, la capitale europea dell’innovazione. Il premio ricompensa la città che adotta il miglior “ecosistema innovativo” per collegare cittadini, organismi pubblici, università e imprese.

Máire Geoghegan-Quinn, Commissaria europea per la Ricerca, l’innovazione e la scienza, ha dichiarato: “Le città sono i motori dell’economia europea. Sette europei su dieci vivono in zone urbane che generano i due terzi del PIL dell’UE. Vogliamo esortare le città a innalzare la posta quando si tratta di innovazione e a creare una rete di città in grado di condividere le migliori idee per il futuro”.

Le città saranno valutate, da un lato, sulle iniziative intraprese e sui risultati ottenuti e, dall’altro, sulle idee in cantiere per rafforzare la capacità innovativa. Dovranno dimostrare di seguire una strategia globale che sia:

  • innovativa – in termini di concetti, processi e strumenti;
  • illuminante – per attrarre talenti, finanziamenti, investimenti nonché impegno e coinvolgimento dei cittadini;
  • integrata – che dimostri di richiamarsi agli obiettivi della strategia Europa 2020, cioè una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva in tutta l’Europa;
  • interattiva – per costruire una comunità per l’innovazione all’interno della città e con altre città.

La gara è aperta alle città di tutti gli Stati membri dell’UE o di paesi associati al programma quadro di ricerca dell’UE. Il premio è riservato a città di oltre 100 000 abitanti e per iniziative in corso almeno dal 1° gennaio 2010. I paesi dove non vi sono città di oltre 100 000 abitanti possono candidare la città più grande.

Le città candidate sono invitate a consultare il Sito Web dedicato al premio iCapital per saperne di più circa le regole e le condizioni.

Eventuali quesiti relativi alle candidature possono essere inviati anche al seguente indirizzo: rtd-i-capital@ec.europa.eu.

Fonte: Commissione Europea – Sistema Puglia, Pubblica Amministrazione, Sportello Europa – Redazione Sistema Puglia