di Vito Surico

la Volley Cassano 2016-2017 (foto di Albi Pashako – TracerProduction)

Play out fatali per la Volley Cassano: sconfitti per 3-1 al PalaVitarella in Gara 1, gli uomini di Antonio Masiello non sono riusciti a ribaltare il risultato subendo, anzi, una sconfitta, con lo stesso risultato, in Gara 2, sul campo dell’Arrè Formaggi Turi che guadagna, così, la permanenza in Serie C.

Per i cassanesi, dopo due anni nella massima serie regionale, è retrocessione in Serie D.

Quella di sabato scorso, racconta Guido Ragucci, colonna della Volley Cassano, «è stata una partita più combattuta rispetto a Gara 1: in quell’occasione abbiamo conosciuto il nostro avversario, lo abbiamo studiato in settimana e sapevamo le loro mosse, i loro punti di forza e di debolezza. E sicuramente anche loro hanno fatto lo stesso. Nel complesso hanno sbagliato meno di noi, tutto qui. E a questi livelli gli errori fanno la differenza».

La Volley Cassano è scesa in campo, sabato scorso, con la diagonale composta da Ragucci e El Moudden, Minafra e Silletti sulle bande, Milella e Bitetti centrali, Bruno libero. I cassanesi sono partiti con il piede sbagliato, commettendo molti errori soprattutto in ricezione e con un po’ troppo lassismo generale. Il Turi, così, si è portato subito in vantaggio chiudendo il primo set sul parziale di 25-16 e il secondo sul 25-18.

Dopo il secondo set, la Volley Cassano è tornata in partita macinando punti dal terzo set, vinto per 25-17, e riuscendo quasi a ribaltare il risultato. Ma è mancato qualcosa per poter raggiungere il tie-break per sperare di giocarsi la salvezza in Gara 3 (che a questo punto non verrà disputata). Nel quarto ed ultimo set, dunque, combattuto punto su punto fino ai vantaggi, i padroni di casa hanno avuto la meglio con il risultato di 26-24: «il Turi è una squadra composta da elementi che in passato hanno partecipato a campionati nazionali come Galdi, Petroni o Colapinto – aggiunge Ragucci – e su di loro tutta la squadra si appoggia. Noi abbiamo schierato i giovani e abbiamo pagato l’inesperienza anche se durante gli ultimi due set si sono notati in campo i progressi fatti da molti ragazzi durante quest’anno difficile caratterizzato da abbandoni, infortuni e problemi vari».

E proprio il voler puntare sui giovani è stata la caratteristica della Volley Cassano in questo campionato: «è stata una sfida. Abbiamo disputato tutto il campionato schierando gli under in campo. Forse, insieme alla MaterVolley [retrocessa direttamente senza passare dei play out, n.d.r.], siamo stati gli unici a puntare così tanto sui giovani. E proprio con questi ragazzi vogliamo continuare a lavorare sodo in palestra per dargli l’opportunità di continuare a calpestare i campi regionali e crescere in questo meraviglioso sport che esalta i valori dello spirito di squadra più di ogni altro».

Si ripartirà, dunque, con la consapevolezza che i ragazzi della Volley Cassano, forti dell’esperienza fatta nella massima categoria regionale, potranno dire la loro sui campi pugliesi e portare nuovamente in alto il nome di una società che ha calcato anche i campi nazionali e merita di riprendersi palcoscenici più gloriosi.

 

Tags: , ,